in ,

Pippo, l’uomo che visse due volte

Il Benevento di Pippo Inzaghi ha battuto la Juve
Fonte immagine: *Facebook

Pippo Inzaghi è diventato un bravo allenatore. Aveva faticato al Milan, ma era presto, troppo presto, per affrontare certi palcoscenici.

Poi è stato pronto a rimettersi in gioco, facendo molto bene a Venezia e guadagnandosi una panchina di serie A, quella del Bologna che in cuor mi sta. Ma non è piaciuto neanche un po’ nella Turrita, ne a livello di risultati, ne come atteggiamento spesso supponente. E poi è arrivato Mihajlović, che ha salvato la squadra in carrozza e il paragone è divenuto impietoso.

Ma Inzaghi si è nuovamente rimesso in gioco, questa volta a Benevento, e ha fatto ancora una volta benissimo: promozione dominando il campionato e buona stagione in serie A, culminata nella vittoria in trasferta con la Juve.

Si sono sfidati, in veste di allenatori, due Campioni del Mondo del 2006 e Pippo ha compiuto l’impresa, magari anche perché Andrea non era pronto come il suo collega ai tempi del Milan.

Qualcuno dice che non ha a disposizione una squadra fortissima ma, vedete, il grande allenatore riesce a farsi comprare chi vuole lui, quello normale si adegua. Nello sport e nella vita c’è una cosa bruttissima e bellissima al tempo stesso: si chiama gavetta. Mentre la fai a volte è dura, ma quando torni indietro con la mente la ricordi con dolcezza. E poi ti accorgi che è stata fondamentale. Inzaghi l’ha fatta, due volte, e credo gli sia servita tanto. Non a caso anche Mihajlović allenò il Bologna appena terminato di giocare, tredici anni fa, e non valeva la metà di oggi.

Credo che Pippo valga già il doppio di tre anni fa.

Per altri editoriali di Jack Bonora, clicca qui.

Fonte immagine: *Facebook

Sommario
Pippo, l'uomo che visse due volte
Titolo
Pippo, l'uomo che visse due volte
Descrizione
Inzaghi si è nuovamente rimesso in gioco, questa volta a Benevento, e ha fatto ancora una volta benissimo: promozione dominando il campionato e buona stagione in serie A, culminata nella vittoria in trasferta con la Juve.
Autore