in

Inter, Inzaghi arrabbiato: “Non si può non vincere una gara così”

Fonte immagine:Twitter

Simone Inzaghi si mangia le mani per una vittoria buttata via dalla sua squadra. Il suo commento è laconico: “Sono arrabbiato come sono arrabbiati tutti i giocatori nello spogliatoio. È la seconda volta che in casa andiamo in vantaggio e non vinciamo: con il Sassuolo abbiamo perso, stavolta abbiamo pareggiato… Dopo il 2-0 abbiamo commesso due imprecisioni che non possiamo permetterci: dovevamo muoverci meglio, i due gol sono due disattenzioni gravi”.

Il tecnico dell’Inter, dopo il pareggio con rimonta subita dal Bologna, ha fatto capire che in questo modo si buttano via punti pesanti. Ma c’è di peggio: “Così si sciupano ottime prestazioni come quella di oggi: con quello che avevamo prodotto, accetto difficilmente il pareggio. E anche dopo quei due gol concessi al Bologna abbiamo creato molto senza però trovare di nuovo la rete: abbiamo avuto delle occasioni per vincere, con Lautaro, con Carlos Augusto”.

Inter, la rabbia di Inzaghi

Inzaghi viene pungolato al termine di Inter-Bologna sulla prestazione del direttore di gara. Nonostante abbia provato a glissare, il tecnico della formazione nerazzurra ha speso due parole: “Non mi va di parlare di arbitri, dovevamo essere più bravi noi. C’era un po’ di nervosismo, ma non è colpa dell’arbitro se abbiamo fatto due a due: dovevamo fare meglio, ma quando metti due disattenzioni così è difficile portare a casa i tre punti”.

In conclusione, il mister dei vice-campioni d’Europa ha parlato delle difficoltà offensive. Nonostante i due gol segnati, infatti, sembra che manchi qualcosa a questa squadra: “Noi non è che abbiamo messo tante palle da dietro. Abbiamo provato sempre a giocare ad andare sugli esterni, abbiamo trovato gli esterni, ci hanno annullato un gol e abbiamo creato tante situazioni. Non siamo stati fortunatissimi in determinate situazioni, nello stesso tempo dovevamo essere più lucidi”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

blog hibet