in ,

A vedere la partita solo da vaccinati?

Si ipotizza che solo i vaccinati possano vedere qualsiasi partita
Fonte immagine: *Pexels.

Si comincia a parlare dell’ipotesi di consentire l’ingresso alle manifestazioni sportive solo ai vaccinati e ai guariti, e, allora, mi permetto di sollevare una questione. Piccolissima, intendiamoci, irrisoria rispetto a tutte quelle più importanti che presto potremmo dover affrontare.

Che accadrà con gli abbonati? Ho premesso che si tratta di una sciocchezza, ma visto che qui parliamo di sport, affronto il tema. Vi sono parecchie persone, non vaccinate, che hanno sottoscritto la tessera per la stagione sportiva, a fronte del fatto di poter fare semplicemente un tampone. Ovviamente non discuto a livello medico, per totale incompetenza, evidenzio solo che presto potrebbe disegnarsi un nuovo scenario.

Leggi anche...  Il tifoso farà il tifoso

E, allora, scelgo di metterla giù con il sorriso, perché oggi si elogia l’Austria che propone il lockdown per non vaccinati, il Paese dove un bordello offre un buono da 30 minuti con una escort per chi, appunto, si vaccina.

Risparmiandovi ogni battuta sulla inoculata, e in assenza di “case chiuse” in Italia, dal settembre 1958, non resta che lo sport. E chissà che pur di non rinunciare alla partita del Milan, dell’Inter, del Napoli, o della Juve, qualcuno non vada di Astra Zeneca. Ecco, io tifo Bologna, e posso capire uno che pur di non vedere giocare Orsolini diventi No vax…

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pexels.