in

Il rapporto tra Silvio Berlusconi e il calcio

Scopriamo i successi calcistici del cavaliere.

silvio berlusconi share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @silvioberlusconi_official

Silvio Berlusconi si è spento nella giornata di oggi, lunedì 12 giugno 2023. Un inizio di settimana a dir poco doloroso per tutte quelle persone che hanno passato la vita – o buona parte di essa – al fianco del Cavaliere. Uno dei personaggi più influenti e potenti nella storia recente della nostra nazione, in particolare nello sport e nel calcio. Un personaggio che ha fatto il suo debutto nel firmamento sportivo quasi 40 anni fa.

Correva l’anno 1985 quando l’imprenditore originario di Arcore, che aveva cominciato nel settore delle costruzioni e si stava via via spostando nell’ambito delle produzioni televisive, effettuò la sua scalata in cima al Milan. Una grande offerta per prelevare una delle più gloriose società del calcio italiano, poi il resto è stato storia. Dal suo arrivo in elicottero sul campo di allenamento del Diavolo, portando con sé gli acquisti dell’estate del 1986 tra cui un ancora giovane Roberto Donadoni. Poi la scalata ha preso il via.

La storia di Silvio Berlusconi e il Milan mondiale

Con il passare del tempo, il Milan guidato da Silvio Berlusconi sarebbe arrivato sul tetto del nostro Paese. Un anno di apprendistato, poi la scelta di affidare la panchina ad Arrigo Sacchi, all’esordio in Serie A. Una scelta ardita che si rivelerà vincente: la filosofia del tecnico di Fusignano ha fatto esplodere campioni come Gullit, Van Basten, Maldini e Baresi. Con loro arrivò lo scudetto del 1988, poi due Coppe dei Campioni nelle due edizioni seguenti. Una squadra stellare capace di volare anche negli Anni Novanta.

Nel 1991 ci fu l’avvicendamento tra Arrigo Sacchi e Fabio Capello. La prima stagione del tecnico friulano fu scoppiettante, con record di punti e di gol fatti. Poi la filosofia cambiò e diventò più difensivista, ma sempre vincente. Fino al 1996 il Milan avrebbe conquistato 4 scudetti e soprattutto la Coppa dei Campioni 1994, in una leggendaria finale contro il Barcellona. Il tutto con campioni del calibro di Savicevic, Desailly, Papin e tanti altri.

Gli ultimi successi portano la firma di Carlo Ancelotti. Altre due Champions League, le ultime conquistate dal Milan.  Nel 2003 in finale a Manchester contro la Juventus, quattro anni dopo ad Atene contro il Liverpool nell’attesissima rivincita di Istanbul. Ora il calcio italiano piange il presidente più vincente della sua storia.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @silvioberlusconi_official

blog hibet