in

Il futuro di Vlahovic: ecco le possibili destinazioni dopo il no a Comisso

L’attaccante serbo rifiuta il nuovo contratto e si riapre la caccia. Juve in pole, ma la pista estera rimane aperta con Atletico e Real alla finestra.

Vlahovic Comisso share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @vlahovicdusan

I tifosi Viola sembravano ormai tranquilli con il loro nuovo bomber, dopo che le tante voci di mercato che avevano coinvolto Dusan Vlahovic durante l’estate si erano dissolte a suon di gol con l’avvio della nuova stagione.

Ma ora è il loro stesso Presidente Comisso a sganciare la bomba, confermando il rifiuto del giocatore al rinnovo del contratto e segnando così la certezza della sua uscita, forse già dalla prossima finestra di mercato.

La crescita esplosiva di Dusan

21 anni appena, l’attaccante serbo cresciuto proprio grazie alla primavera della Fiorentina, è letteralmente esploso in queste ultime due stagioni di Serie A aumentando costantemente minutaggio in campo e gol segnati.

Solo 150 minuti nella sua stagione di esordio, saliti già a 1500 in quella successiva quando mise a segno le sue prime reti nella massima serie (6 a fine stagione). Ma era solo l’inizio, perchè proprio l’anno scorso la conferma è totale: 37 presenze ripagate con 21 gol (e 2 assist) all’attivo. Festa per i Viola, ma anche per tutte le big del mercato che segnano il suo nome sul taccuino.

Il grande rifiuto

Tante le voci di mercato in questa ultima estate, ma nessuna che concretamente è riuscita a strappare l’attaccante alla Fiorentina. E così si pensava che da lì a poco sarebbe arrivata anche la firma su un nuovo e più remunerativo contratto, visto che quello di oggi scade già nel 2023.

L’offerta di Commisso è prontamente arrivata, con cifre che si aggirano intorno ai 4 milioni per la prima stagione a salire poi fino a 5 nelle successive. Poi commissioni per gli agenti e tutti i bonus possibili.

Insomma una di quelle offerte che a 21 anni e in una piazza che ti ama alla follia, non puoi rifiutare. E invece Vlahovic l’ha fatto, come lo stesso Presidente ha dichiarato in una lunga lettera ai tifosi dove esprime il suo rammarico per la scelta del giocatore ma è conscio di aver fatto tutto il possibile per trattenerlo.

Il futuro di Vlahovic

E ora? Le piste aperte sono molteplici, perchè è chiaro che dal momento in cui dovrà essere venduto quasi in scadenza di contratto, sono molte le formazioni che vorrebbero metterci le mani sopra, specie a un prezzo non esorbitante.

Leggi anche...  Serie A: A velocità doppia

Nell’estate l’Atletico Madrid era arrivato intorno ai 60 milioni per aggiudicarsi l’attaccante, ma ora in pole position sembra esserci la Juventus, che ha in mente un piano preciso per portare a Torino il giocatore: prestito biennale con obbligo di riscatto (ovvero più o meno quello che era successo con Chiesa) o un compromesso tra cash e giocatori visto che sul piatto potrebbe finirci anche uno tra Morata o Kean.

Interessate anche Milan e Inter, che però non sembrano avere la disponibilità economica per il calciatore, mentre le piste che portano ad Atletico o Real sono sempre aperte.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @vlahovicdusan

Sommario
Il futuro di Vlahovic: ecco le possibili destinazioni dopo il no a Comisso
Titolo
Il futuro di Vlahovic: ecco le possibili destinazioni dopo il no a Comisso
Descrizione
Dusan Vlahovic rifiuta il contratto offerto da Comisso, e ora si riapre la caccia al bomber da parte della Juventus e delle altre big del calcio europeo
Autore