in

Il futuro di Neymar: “Quando smetterò mi darò al poker”

L’annuncio del fuoriclasse brasiliano

neymar poker
Fonte immagine: Twitter

È uno dei giocatori più iconici dei tempi recenti, tra una grande giocata sul campo e una serie di peripezie tra il suo Brasile e le città in cui ha giocato. Stiamo parlando di Neymar, il fuoriclasse brasiliano che ha ormai trovato la sua dimensione al Paris Saint Germain. Colui il quale è stato considerato l’erede di Pelè – più per la sua provenienza che per le reali qualità fisiche e tecniche – è diventato un re in Francia.

È lui uno dei trascinatori della squadra allenata da Mauricio Pochettino nel cammino fin qui magico effettuato in Champions League. Nei due turni a eliminazione diretta il Psg ha fatto fuori prima il Barcellona e poi i detentori del trofeo del Bayern Monaco. Non sarà facile andare in finale, visto che il prossimo ostacolo si chiama Manchester City ma con un campione come O Ney (e tutti gli altri) si può fare.

Il sogno dopo

Ma come abbiamo già spiegato, nella vita di Neymar non c’è solo il calcio. Il brasiliano ne ha parlato nel corso di un’intervista per Cnews, in cui ha parlato della sua grande passione per il poker: “È vero, è vero. È una delle cose che amo fare di più. Mi sento molto a mio agio e penso che dopo aver giocato a calcio potrò fare tornei, viaggiare per giocare eventi a cui ho sempre desiderato partecipare e che non ho potuto fare a causa della mia agenda e della mia carriera da calciatore”.

Leggi anche...  La pornostar Shona River: “Sono stata con alcuni giocatori del Manchester United”

Ma cosa aspetta Neymar dopo la fine della sua carriera da calciatore? Ecco la sua risposta: “Quando finirò la mia carriera calcistica, questa è una delle cose che farò, viaggiare per giocare a questo tipo di torneo. Tra le somiglianze tra poker e calcio, penso che l’attenzione sia una di queste. Anche il modo in cui leggi il tuo avversario e il suo gioco è molto importante. Infatti penso che una delle cose più importanti nel calcio, e quello che faccio in campo, è leggere la partita, leggere l’avversario e vedere dove si può attaccare, dove ci si può muovere per creare una possibilità per la tua squadra. E nel poker è lo stesso, devi leggere la partita, leggere i tuoi avversari e sapere il momento giusto per attaccare il tuo avversario”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter