in

Il calciatore più vecchio del mondo: in Concacaf League in campo a 60 anni!

Si chiama Ronnie Brunswijk e non solo è il presidente della sua squadra di calcio, ma anche il vicepresidente del Suriname

calciatore più vecchio Concacaf League share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @ronnie.brunswijk

La Concacaf League non sarà esattamente come la Champions League, ma parliamo pur sempre di una competizione ufficiale e abbastanza importante della zona del centro america. Ecco perchè quando durante il match di andata degli ottavi di finale tra Inter Mouengotapoe e Olimpia, si è visto scendere in campo questo attempato giocatore con tanto di pancia in bella evidenza, in molti sono rimasti di stucco.

Numero 61 sulla maglia, numero 60 di età invece all’anagrafe. Lui è Ronnie Brunswijk, ovvero il vicepresidente del Suriname nonchè proprietario della stessa squadra di calcio dell’Inter Mouengotapoe.

La storia pazzesca di Ronnie Brunswijk

Forse molti di voi non hanno bene idea nemmeno di dove sia il Suriname, un piccolo paese con appena mezzo milione di abitanti situato sopra il Brasile e affacciato sull’oceano atlantico.

E altrettanto probabilmente nessuno ha mai nemmeno sentito nominare Ronnie Brunswijk. In quelle zone però, il suo nome è molto popolare. La sua fama è iniziata quando divenne un leader delle forze ribelli durante la guerra civile in Suriname, (fine anni ottanta e inizio novanta), per poi però dedicarsi alla politica tanto da venire eletto in parlamento e oggi essere vicepresidente del paese.

Presidente e giocatore

La sua passione per il calcio però lo fa diventare anche presidente di una delle squadre più rinomate del campionato del Suriname, l’Inter Moengotapoe, capace di vincere ben 10 campionati nazionali dal 2006 ad oggi.

Una squadra insomma di grande caratura, almeno per gli standard del Suriname. Ma un conto è la passione per la propria squadra, un altro è decidere di infilarsi gli scarpini e scendere davvero in campo durante una partita ufficiale.

L’occasione come detto è quella degli ottavi di Concacaf League, contro l’Olimpia (squadre dell’Honduras), dove parte da titolare con tanto di fascia di capitano al braccio.

Il record di “anzianità”

Con questa presenza e l’anagrafe che racconta dei suoi 60 anni e 198 giorni, Ronnie Brunswijk entra così davvero nei libri di storia del calcio. Non tanto per la sua prestazione nella partita (54 minuti di gioco senza troppo entusiasmo), ma perchè nessuno al mondo ha mai giocato una partita internazionale a quell’età.

Leggi anche...  ADDIO A JIMMY GREAVES: campione del mondo 1966

Per la cronaca la partita è finita poi con un secco 0-6 (ma non per colpa di Ronnie, uscito sullo 0-3) e sempre dal tabellino, scopriamo che ha giocato nella partita anche suo figlio Darmian (che porta una prestigiosa maglia numero 10), uscito però ancora prima di lui al 24° del primo tempo.

Ultima curiosità: Ronnie Brunswijk non potrà essere della partita al ritorno in Honduras, visto che per i suoi reati di spaccio di droga vige su di lui un mandato di arresto internazionale. Che è peggio di un cartellino rosso.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @ronnie.brunswijk

Sommario
Il calciatore più vecchio del mondo: in Concacaf League in campo a 60 anni!
Titolo
Il calciatore più vecchio del mondo: in Concacaf League in campo a 60 anni!
Descrizione
Si chiama Ronnie Brunswijk e ha appena battuto ogni record di età: è lui il più vecchio a essere mai sceso in campo in un match internazionale!
Autore