in

Svezia, il ct su Ibra: “Zlatan ai Mondiali? Magari…”

Il tecnico Andersson si sbilancia

ibrahimovic Zlatan Mondiali Svezia
Fonte immagine: Twitter

La Nazionale svedese sta tentando il colpaccio che potrebbe riportarla ai Mondiali. Quattro anni fa la compagine scandinava fu la nostra carnefice, costringendoci a guardare da casa la kermesse iridata disputata in Russia. Il cammino non è poi stato dei migliori, visto che è arrivata l’eliminazione già nella fase ai gironi che ha fatto imprecare e non poco i tifosi azzurri. Ma ora c’è un altro capitolo da scrivere.

Anche perché in casa svedese c’è stato il tanto atteso e sognato ritorno in Nazionale di Zlatan Ibrahimovic. Il giocatore più iconico della storia del Paese scandinavo si è rimesso in gioco per il suo popolo e i primi risultati si sono visti. Nelle prime due partite contro Kosovo e Georgia ha mandato in gol i suoi compagni e ha reso la classifica più serena per i colori della Svezia. La Spagna che comanda il girone è a un solo punto di ritardo.

Il sogno del ct

La Svezia dunque sogna a occhi aperti con il ritorno di Ibra. E anche Jan Andersson rivela il suo grande desiderio. Il commissario tecnico, infatti, ha fatto capire di puntare sulla conferma di Ibra anche in caso di pass staccato per il Qatar: “Se regge fisicamente ed è motivato… perché no? È un giocatore unico. Quando si allena ha la voglia di un ragazzino ed è ancora in grado di giocare come sempre”.

Leggi anche...  Neymar, il Brasile sogna: lo vuole in campo per le Olimpiadi

Naturalmente Andersson non può avere certezze sul fatto di avere Ibra ai Mondiali. Ma questo sogno nel cassetto verrà conservato a lungo: “È un percorso che va fatto passo dopo passo. Certo, se dal punto di vista fisico dovesse tenere, così come nelle motivazioni, non avrei problemi a convocarlo. Manca un anno e mezzo però, pensiamo all’Europeo. Poi valuteremo”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter