in

Andrea Iannone: nuovo sfogo dopo l’assoluzione di Alex Schwazer.

L’ex centauro non si contiene e dice la sua sul web

Andrea_Iannone_Alex_Schwazer
Fonte immagine: Instagram, Wikipedia Commons

Dopo la sentenza del Gip del Tribunale di Bolzano nei confronti del marciatore azzurro Alex Schwazer, assolto per “non aver commesso il fatto”, in merito alle accuse di doping risalenti al 2016, arrivano pesanti le parole di Andrea Iannone.

“Io voglio solo dire una cosa a riguardo di queste situazioni che accadono oramai da tempo – ha spiegato in un video pubblicato sui social – devo dire che questo sistema va fermato assolutamente per il bene degli atleti che da una vita si sacrificano e fanno sforzi psicofisici senza essere dopati. Perché si, sicuramente ci sono atleti che si dopano e atleti che non si sono mai dopati, ecco. Quindi quelli che si dopano è giusto che vengano puniti, ma quelli che non si sono mai dopati non è giusto che paghino per niente. Solamente perché oggi come oggi la mafia è più importante dello sport. Quindi questo sistema va fermato, perché fa veramente schifo”.

Il centauro di Vasto, squalificato per quattro anni dal Tas di Losanna dopo essere risultato positivo a un controllo nel 2019, si è scagliato contro la Wada, che dopo la sentenza del giudice afferma: “Noi diffamanti”.

La felicità di Schwazer e la possibile presenza a Tokyo

Il marciatore invece, si dice molto contento e guarda con lungimiranza verso Tokyo e le Olimpiadi e afferma: “Se avrò la possibilità di partecipare sarò contento, se questo non succederà, va bene lo stesso. L’importante è essere arrivato alla verità”

Anche lui sostiene che il sistema non funzioni e che sarebbe importante andare a rivederlo, soprattutto dopo la sua tragica vicenda, che alla fine si è conclusa bene solo perché il giudice ha ritenuto “accertato con altro grado di credibilità” che i campioni di urina nel 2016 furono alterati per far risultare l’atleta positivo. 

“Credo che tutto il sistema di controllo dovrebbe essere rivisto”. E ha aggiunto: “Forse dopo la mia vicenda, sarebbe il caso di ragionare su questo aspetto”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram, Wikipedia Commons

Sommario
Andrea Iannone: nuovo sfogo dopo l’assoluzione di Alex Schwazer.
Titolo
Andrea Iannone: nuovo sfogo dopo l’assoluzione di Alex Schwazer.
Descrizione
Iannone furioso dopo la sentenza di Schwazer, parla di un sistema dove la mafia è più importante dello sport.
Autore