in

Higuain confessa: “In MLS pensavo di giocare con la sigaretta…”

Il Pipita ripensa al ‘maestro’ Sarri

higuain MLS share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Gonzalo Higuain è stato protagonista di un nuovo episodio della Bobo TV, il canale che Christian Vieri ha creato su Twitch per parlare di calcio e invitare a volte anche qualche protagonista nonché amico dei presenti. Il centravanti argentino è stato chiamato a chiacchierare con vecchi compagni e amici, come Lele Adani, Antonio Cassano e Nicola Ventola. I temi non sono mancati, tra il passato e il presente.

 

Colui il quale è diventato famoso nel mondo come El Pipita ha raccontato alcuni aneddoti legati al suo passato in Italia, dove ha giocato con le maglie di Napoli e Juventus. Ma anche il presente che lo vede impegnati a Miami nella Major League Soccer americana lo vede protagonista e con tanti eventi incredibili. Il tutto raccontato senza filtri e senza peli sulla lingua, com’è sempre stato abituato a fare.

Niente sigaretta

Higuain ha ammesso di aver sottovalutato il potenziale della MLS a stelle e strisce: “Pensavo di giocarci con la sigaretta e invece si fa fatica perché è un campionato duro. Ho imparato che è simile al calcio italiano. In Spagna e Inghilterra è più facile fare bene, mentre in Italia se non conosci il campionato soffri. Qui è la stessa cosa. Il calcio è cambiato”.

 

Leggi anche...  I migliori 10 calciatori per cross nei 5 top campionati d'Europa

 

L’ultimo allenatore avuto da Higuain in Italia è stato Maurizio Sarri. L’argentino ammette di aver avuto difficoltà all’inizio, prima di adattarsi alla grande al calcio del mister toscano: “Il primo anno ho sofferto ma quando è arrivato Sarri sono andato meglio. Prima dell’arrivo di Maurizio ero indeciso se continuare, però parlandoci in cinque minuti mi ha convinto a restare. Con lui poi ho fatto 36 gol. È stato un grande maestro, è stato uno dei migliori allenatori che ho avuto”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter