in

HENRY ULTIMO DI TANTI: quando lo sportivo diffida dai social

Thierry è solamente l’ultimo a decidere di tenersi alla larga dai social network: ecco altri sportivi ad aver seguito in passato le orme del francese.

henry_social
Fonte immagine: Instagram

I social network, ad oggi, sono fra i mezzi più potenti nella comunicazione, fatta sia da professionisti che dal cittadino comune. 

Proprio a causa di questo utilizzo incontrollato, spesso e volentieri assistiamo ad azioni errate che possono intaccare quella che è la reputazione e, soprattutto, la sicurezza di un individuo. Tra le categorie più a rischio, troviamo proprio quella del calciatore, costantemente sull’occhio del ciclone per quel che riguarda il proprio mestiere.

L’ULTIMO CASO: THIERRY HENRY

Proprio di recente, infatti, Thierry Henry ha deciso di lasciare i propri social, spiegando il motivo della sua scelta tramite un tweet: secondo l’ex Arsenal, queste piattaforme sono “tossiche”, poiché piene di razzismo e bullismo, che lui stesso non riesce a motivare. Ha inoltre aggiunto che, fino a quando non verrà regolarizzato l’uso dei social, lui ne starà alla larga. 

Una scelta coraggiosa quella del campione del mondo, che ha portato avanti una protesta innovativa contro fenomeni che continuano purtroppo ad essere all’ordine del giorno, come il cyberbullismo e il razzismo.

Chissà se questa mossa, da adesso in poi, potrà essere presa come esempio in futuro…

CASI SIMILI: DA ALLEGRI AD HIGUAIN

Pur senza denunciare direttamente determinati comportamenti, anche altri personaggi del mondo del calcio hanno lasciato i propri social prima di Henry:

Esempio più limpido è quello dell’allenatore Massimiliano Allegri, che nel 2019, ai tempi della Juventus, chiuse all’improvviso tutte le sue piattaforme social, reputando tale azione come “normale”.

I più maliziosi però, hanno attribuito il suo allontanamento alle pesanti e numerose critiche incassate dal tecnico livornese dopo la sconfitta subita negli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid per 2-0, cosa che anche lo stesso Allegri non ha mai negato.

Altro caso curioso è stato quello che ha riguardato Gonzalo Higuain, che nell’estate del 2019 ha chiuso il proprio profilo Instagram senza motivare la sua scelta. In molti ritengono che l’abbia fatto per le numerose critiche che il calciatore ha incassato nell’ultimo anno, soprattutto dopo il suo trasferimento dal Milan al Chelsea. Altri invece, ritengono lo abbia fatto semplicemente per non lasciare trapelare nulla sul suo futuro, che al tempo risultava assai incerto.

GLI SPORTIVI SENZA SOCIAL NETWORK

Curiosamente, c’è anche chi, tra gli sportivi, non ha mai fatto uso di questi social network. È molto raro trovarli tra i calciatori, ma non è impossibile trovarli tra gli allenatori e i presidenti, non essendo particolarmente pratici in quanto nomadi digitali: sappiamo ad esempio che Eusebio Di Francesco, ex allenatore di Sassuolo e Roma, non ha mai attuato un utilizzo accanito delle piattaforme. Una cosa che, soprattutto nella sua ultima esperienza negativa al Cagliari, gli ha evitato sicuramente grosse critiche. 

Leggi anche...  Thierry Henry, cuore Gunner: “Tornerei all’Arsenal anche come giardinere”

Anche Claudio Lotito, presidente della Lazio e proprietario della Salernitana, sembra non avere nessun tipo di contatto con queste piattaforme, nonostante il suo personaggio sia fra i più dibattuti nel calcio italiano, soprattutto negli ultimi tempi con il caso tamponi che ha riguardato proprio la sua Lazio.

Un tentativo di dribblare le polemiche o semplicemente poca dimestichezza con i social? Quel che è certo è che i social, ad oggi, esercitano un potere non indifferente, che porta talvolta gli individui a disfarsene per tenere al sicuro la propria privacy.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Sommario
HENRY ULTIMO DI TANTI: quando lo sportivo diffida dai social
Titolo
HENRY ULTIMO DI TANTI: quando lo sportivo diffida dai social
Descrizione
Henry è solamente l’ultimo a decidere di tenersi alla larga dai social network: ecco altri sportivi ad aver seguito in passato le orme del francese.
Autore