in

Hamilton schiuma rabbia: “Avremmo vinto il Mondiale spendendo di più”

Il pilota della Mercedes è tornato a parlare del caso Budget Cap

hamilton share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @lewishamilton

Lewis Hamilton si prepara per l’appuntamento con il Giappone. Una gara utile a mettersi alle spalle le difficoltà di Singapore: “Pensavamo che Singapore sarebbe stata la nostra migliore possibilità, ma uno degli aspetti che sottovalutiamo ancora è quanto la nostra monoposto rimbalza. E questo aspetto vanifica parte dei benefici aerodinamici che abbiamo su alcune piste. Qui a Suzuka non dovremmo lottare con i saltellamenti, e questa per noi è una buona notizia”.

Il pilota della Mercedes sa bene che la conformazione del circuito di Suzuka sarà favorevole alla Red Bull. Al tempo stesso, però, si augura una buona gara: “Ci sono anche lunghi rettilinei dove la Red Bull è molto veloce. Il mio pronostico è che questo weekend vedremo una delle migliori Red Bull dell’anno, ma ovviamente conto di sbagliarmi e spero di riuscire a trovare un buon bilanciamento della vettura. Credo che andremo meglio rispetto a Spa o Monza”.

Hamilton e il budget cap

Non si può non parlare di budget cap. Hamilton, da questo punto di vista, non trattiene le battute cariche di rabbia: “Credo che sia molto, molto importante, fare chiarezza. Dobbiamo continuare ad avere la massima trasparenza nei confronti dei fans, degli appassionati, per l’integrità dello sport. Nel dettaglio non ne so abbastanza, ci sono molte conversazioni che sentiamo nel paddock ma nessuno è davvero a conoscenza dei dettagli della vicenda, vengono riportati numeri molto diversi”.

Alla fine del suo discorso sul tema, il sette volte campione del mondo lancia una frecciata non di poco conto all’indirizzo della Red Bull: “Se noi avessimo speso, per fare un esempio, 300.000 euro su un nuovo fondo o un’ala specifica, sarebbe potuto cambiare tutto. Spero che le cose non siano andate così. Conto che la FIA faccia la cosa giusta, dobbiamo fidarci di loro e dei dati raccolti. L’integrità è molto importante per loro e per l’attuale gestione della Formula Uno”.

Un attacco duro che pone l’accento sul grande equilibrio dell’anno scorso.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @lewishamilton