in

Hamilton oltre la guida: “Ho disegnato i miei sedili e il volante”

Il sette volte campione del mondo ripensa alle sue attività quando era in McLaren

hamilton share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @lewishamilton

Lewis Hamilton non è solamente un pilota di Formula 1. La sua vita viaggia di pari passo con quella al volante delle monoposto più performanti al mondo. Al punto da essersi anche ricostruito sotto un’altra veste, sempre legata al motorsport: “Sono stato capace di riprogettare da zero, con i miei ingegneri, il volante, i pedali e il sedile di una F1. È una cosa di cui sono molto orgoglioso, perché mi piace molto lavorare sull’ergonomia dell’auto. Avrei dovuto metterci il copyright”.

Il sette volte campione del mondo ha svelato di aver contribuito in maniera importante alla creazione di vere e proprie linee che riguardano gli strumenti del pilota. Dal volante al sedile, ci sono alcuni aspetti che non possono proprio passare in secondo piano: “Alla McLaren ho ridisegnato il volante, in Mercedes ho fatto lo stesso, e gli altri team ce lo hanno copiato, prima quelli vecchi erano circolari, ora c’è una parte superiore e la maniglia che scende non si unisce a quella inferiore”.

Hamilton e la cura dei dettagli

Una vera e propria passione per la cura dei dettagli. Così Hamilton ha parlato anche del suo lavoro su sedili e pedali: “Il sedile l’ho limato e ho praticamente usato lo stesso per quasi 10 anni. Poi abbiamo riprogettato anche i pedali. Sono queste le cose che amo fare, perché mi permettono di dare sfogo alla mia creatività”.

Non c’è però solo la guida e il mondo delle corse nel cuore e nella testa di Lewis. Il pilota della Mercedes è un appassionato di musica, al punto da aver coltivato questo hobby: “Adoro la musica, produrla, scrivere canzoni, cantare. Ho un amico che è produttore e ingegnere, ci sedevamo al computer insieme prima che la pandemia spegnesse tutto. Così ho ordinato tutta l’attrezzatura online e ho scaricato TeamViewer, mentre il mio amico da Los Angeles controllava il computer da remoto. In quella pausa abbiamo registrato 30 canzoni, non pensavo fosse possibile”.

Un uomo a 360 gradi, che va ben oltre la guida.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @lewishamilton