in

Haller ritorna in campo dopo un lungo e pesante periodo di stop.

Il calciatore francese si era dovuto fermare per un tumore maligno.

haller share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram

Dopo un lungo periodo di stop, Haller ritorna in campo. L’attaccante francese ha di nuovo mostrato la sua presenza sul campo con delle azioni di gioco niente male, riprendendosi da quelli che sono stati i suoi sei mesi di stop.

L’allontanamento dal campo da calcio è seguito a causa di un brutto problema di salute, ovvero un tumore maligno ai testicoli, per il quale è dovuto finire sotto i ferri per ben due volte, ma che finalmente è riuscito a sconfiggere. Tutto è bene quindi quel che finisce bene, ma le cose non sono state sempre così rosee: il suo rientro è coinciso anche con il 4 febbraio, con quella che il mondo ha definito come la giornata mondiale della lotta al tumore, che l’ha visto alla ribalta nel tabellino dei marcatori.

Così è stato accolto con grande gioia dalla sua squadra, da tutti i giocatori del Borussia Dortmund, che ha festeggiato in modo fantastico il ritorno dell’amico che adesso con un peso in meno, può ritornare a dare il massimo come ha sempre fatto, soprattutto ora per la qualificazione in Champions League.

Anche lui ha mandato un messaggio forte: “Non ho mai pensato di morire, ma consiglio a tutti di fare dei controlli, può essere determinante. A ognuno dei quattro cicli di chemio ai quali mi sono sottoposto dovevo passare diversi giorni nel letto dell’ospedale. I sintomi erano spiacevoli. Ho perso molti liquidi, per questo anche qualche chilo. Avevo problemi allo stomaco e molto singhiozzo. Non riuscivo ad avere piacere nel mangiare. Quando sono tornato a casa mia moglie mi ha fatto trovare diversi cartoncini con i messaggi di mia mamma, mio papà, mio fratello e mia sorella. Mi sono molto emozionato.”

Non vediamo l’ora di vederlo a pieno regime, ma intanto la gioia per la sua salute rinata è tanta!

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @sebastien.haller

blog hibet