in

Godin all’Inter: “Ho dovuto cambiare testa e fisico”

diego godin inter
Fonte immagine: *diegogodin

In vista della semifinale di questa sera, Diego Godin ha concesso un’intervista a Inter Tv dove ha dichiarato: Conosciamo bene la squadra di Luis Castro. Abbiamo visto la gara contro il Basilea e studiati attraverso i video. Amano tenere il pallone, ma si abbassano e ripartono sfruttando molto le fasce. Sono una squadra di qualità e dovremo essere bravi a pressarli e trovare le giocate per fargli male: abbiamo giocatori forti nell’uno contro uno. Siamo un bel gruppo e lo siamo sempre stati, abbiamo tanti bravi ragazzi e questa è la cosa principale per andare avanti: avere armonia in spogliatoio e calciatori di qualità”.

Godin ha speso anche delle parole sul rapporto con i suoi colleghi.

Siamo contenti, siamo nella situazione in cui vogliamo essere: giochiamo una competizione importante e stiamo crescendo. Nella mia carriera con i compagni ho sempre cercato un buon feeling, cerco di stare bene con tutti e quella è sempre stata una mia caratteristica“.

L’uruguaiano ha iniziato con il freno a mano tirato ma adesso ha ottenuto un posto da titolare grazie all’impegno ed al cambiamento messo in atto.

“Ho lavorato al massimo per tradurre sul campo le indicazioni del Mister, diverse da quello che hanno caratterizzato il mio percorso negli anni precedenti. Ho dovuto cambiare la testa e il fisico, non è stato facile ma ho capito la sua idea, come vuole portare avanti la squadra e penso di aver vinto quella sfida con me stesso”.

Godin ha commentato anche Lukaku, ammettendo la sua importanza per la squadra e la sua crescita anche mentale. Ricordiamo che l’attaccante belga ha trascinato l’Inter fino in semifinale e si è conquistato il record di primo calciatore della UEFA Europa League a segnare in nove partite consecutive.

Sembra che i neroazzurri siano preparati per la sfida ad un passo dalla finale. La prova del nove ci sarà questa sera alle 21.00.

Per altri aggiornamenti, clicca qui.

Fonte immagine: *diegogodin