in ,

Globe soccer awards

Dominio azzurro ai Globe soccer awards. Donnarumma miglior portiere dell’anno, Bonucci miglior difensore, Mancini miglior allenatore e la Nazionale miglior squadra. Basta? Beh, se non basta c’ è pure il premio per Pastorello, miglior agente. Alla faccia di Mino Raiola… Quindi siamo i più forti al mondo? No, ma siamo stati questa estate i più forti d’Europa, e giustamente veniamo celebrati.

Leggi anche...  Chiellini rivive gli Europei: “Mancini era un pazzo!”

Peraltro essere i più forti del Vecchio continente assomiglia molto a essere tra i più forti del mondo. Paradossale ma l’Italia trionfante rischia di non giocarlo il Mondiale nel 2022, ecco perché io cambierei le regole.

Darei il posto garantito alla Nazionale del Paese ospitante, alla vincitrice degli ultimi mondiali, degli ultimi europei ed equivalenti per i singoli continenti. Non mi dispiace affatto che il Burundi, o chi per lei, giochi i mondiali, ma non voglio perdermi, ad esempio, un’Italia che, magari, batterebbe agevolmente la squadra in questione, però non avendo passato le qualificazioni resta davanti alla tv.

Penso ci siano squadre “irrinunciabili” che devono partecipare, e la Nazionale azzurra, oggi, lo è. Forse non lo è stata per qualche anno, ma oggi si. La globalizzazione va benissimo, ma facciamo il possibile per non perdere chi ha fatto la storia del calcio. E, sia ben chiaro, direi la stessa cosa per il Brasile, l’Argentina, la Germania, e tante altre.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.