in

La maledizione del numero 9 del Milan: tocca a Giroud?

Dopo Pippo Inzaghi nessuno è più riuscito a fare bene con quella maglia: il francese continuerà la “tradizione”?

giroud milan share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @giroud918

L’hanno chiamata “La maledizione del numero 9”, detta anche “nessuno dopo Pippo”. Perchè al Milan dal 2012 in poi, ovvero anno in cui Pippo Inzaghi ha definitivamente abbandonato la sua maglia con il nove, nessuno dei nuovi arrivi che ha “osato” indossare quello stesso numero è mai riuscito non dico a replicare le sue gesta, ma nemmeno a fare qualcosa di minimamente dignitoso rispetto alle attese.

 

La (triste) storia del numero 9 dopo Inzaghi

 

In origine toccò ad Alexandre Pato, in una stagione quella del 2013 dove segnò 2 gol in 7 gare. Perchè la maledizione non tocca soltanto la capacità di segnare, ma anche le condizioni fisiche, che in quel caso erano quanto meno traballanti.

 

Poi toccò ad Alessandro Matri, un anno con 18 gare marcate e 1 sola rete segnata in campionato. Nel 2014-15 si decide allora di puntare su un giocatore affermato, che non può sbagliare: lui è Fernando Torres e segnerà 1 rete soltanto in 10 presenze totali. Un flop totale.

 

Non va meglio nella stessa stagione a Mattia Destro, che di gol ne mette a segno 3 soltanto in 15 gare. Non bastano per la conferma ovviamente. Così l’anno successivo arriva Luiz Adriano. Ne gioca ben 29, ma il suo bilancio dei gol si ferma a quota 6. Male, ma non malissimo.

 

Si torna su un usato sicuro con Gianluca Lapadula, che se non altro ci mette tutta la sua passione e di gol ne segna almeno 8 sempre su 29 gare disputate (quasi mai dall’inizio a onor del vero).

 

Siamo al 2017-18, quando arriva il giovane Andrà Silva, speranza per il futuro. Si fermerà un po’ di più a Milano, con 40 gare all’attivo ma soltanto 10 gol. Non certo quello che ti aspetti da un bomber. E a proposito di Bomber, ecco che nel 2018 arriva uno dei marcatori più forti della massima serie, Gonzalo Higuain. Ma anche per lui la numero nove pesa tantissimo e a fine stagione si ferma a soli 8 gol su 22 partite giocate.

 

Siamo ai tempi più recenti, dove si arriva a fare quasi l’impossibile: prendere un bomber che sta segnando a raffica in Serie A, mettergli addosso la maglia del milan con il nove e renderlo una pippa colossale. Lui è Piatek, arrivato dal Genoa con un bottino di gol incredibile, per poi spegnersi subito a fronte di 5 gol, 20 gare e un mare di errori sotto porta.

 

Leggi anche...  Chievo, la favola dei Mussi che non volano più

 

L’ultimo flop, totale questa volta è Mario Mandzukic. Lui con sprezzo del pericolo arriva, sceglie subito la maglia numero nove e si dichiara per niente superstizioso. Finirà la stagione con ZERO reti in 11 spezzoni di gara.

 

Ora per il prossimo anno è la volta di Olivier Giroud, che pure ha deciso di sfidare la sorte indossando la maglia che fu di Pippo. Fino ad ora ha sempre segnato ovunque, dall’Arsenal al Chelsea, ma che dire… forse un po’ di scaramanzia in più per il prossimo futuro non guasterebbe, no?

 

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @giroud918

Sommario
La maledizione del numero 9 del Milan: tocca a Giroud?
Titolo
La maledizione del numero 9 del Milan: tocca a Giroud?
Descrizione
La maledizione del numero nove: nessuno al Milan è più riuscito a fare bene dopo Pippo Inzaghi. Riuscirà Giroud a sfatare il mito?
Autore