in

Giroud: “Non sono eterno, ma darò tutto per il Milan”

Fonte immagine: Profilo Instagram @oliviergiroud

Olivier Giroud ha fatto capire di voler dare tutto per il Milan. Nonostante la carta d’identità inizi a diventare incombente, il fisico e le gambe gli consentono di continuare al top: “Non sono eterno. Finché il mio corpo me lo permetterà, cercherò di superare i limiti, anche se io non me ne pongo nessuno. Voglio divertirmi il più possibile. Sono davvero innamorato di questo sport e non sono ancora pronto a smettere. E poi ho ancora un po’ di benzina, no?”.

Il centravanti francese ha parlato anche del suo contratto con i rossoneri. Un contratto in scadenza a fine stagione, ma lui non intende andare via: “Sono in scadenza di contratto il prossimo giugno, ma non ho ancora parlato con il club, a differenza di quanto dicono i media. Voglio continuare e credo di avere le carte in regola per farlo. Posso essere ancora utile a questa squadra. Ero già un tifoso del Grande Milan negli anni 2000. Per me è stata una benedizione entrare a far parte di questo club”.

Giroud non vuole smettere

Al Milan, Giroud si è subito trovato bene. Anche perchè ha trovato una tifoseria calda e pronta a spingere i propri beniamini: “Non ho mai visto nulla di simile. I tifosi italiani sono incredibili. C’è davvero una passione, un amore per il club, per i colori. Da parte mia, cerco di essere semplice e naturale. Nessuno è perfetto, tutt’altro. Tutti commettiamo errori lungo il percorso. Pure io che a Lecce ho preso un secondo cartellino giallo dopo aver reagito male”.

Il momento più folle del francese in rossonero è stato lo scampolo di gara da portiere contro il Genoa. Lui lo rivive così: “Nonostante tutto quello che ho passato nella mia lunga carriera, è stato qualcosa di unico. Non mi ero mai trovato in una situazione simile. È stata una sensazione diversa da quella di segnare un gol. È stato altrettanto piacevole, ma con un’enorme quantità di orgoglio e adrenalina. Il mio cuore batteva a mille. La gioia di aver salvato un po’ la squadra, con quella parata kamikaze, non proprio accademica ma molto efficace”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @oliviergiroud

blog hibet