in

Ganna, l’uomo dei record: “Non me la sono goduta troppo”

Il corridore italiano ha stabilito il nuovo primato dell’ora su pista

ganna share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @eurosportitalia

Filippo Ganna ha fatto capire di non essere riuscito a godersi un’impresa clamorosa. Al punto da ripensare più al dolore fisico provato che alla gioia: “Non me la sono goduta più di tanto. Ero troppo stanco, sballottato a destra e a sinistra. Vorrà dire che la ripeteremo. È stata una prova estrema, decisamente. Devo ripetermi: soprattutto il sedere fa male. Avevo pensato di usarla la bici oggi (ieri, ndr) ma ho deciso di rinunciare”.

Nel corso di un’intervista rilasciata per la Gazzetta dello Sport, il nuovo titolare del record dell’ora su pista ha però detto di aver capito subito ciò che aveva appena fatto: “Lo avevo già fatto sabato sera. Ho sentito tanto seguito attorno a me e al ciclismo. Anche questa è una vittoria. I record sono fatti per essere battuti. L’unico modo sicuro che c’è per non batterli è non provarci. Non so quanti, ad agosto, pensassero che Bigham l’avrebbe potuto stabilire”.

La voglia di superarsi di Filippo Ganna

Nonostante un risultato incredibile, Ganna trova spazio per i rimpianti. Come il fatto di non essere riuscito a tenere il ritmo di 57 chilometri orari: “Mi è dispiaciuto un po’ non tenere fino in fondo quel ritmo che avevo preso a metà tentativo ma quello che contava era fare il record. Cercare di superarmi forse è la motivazione principale, l’obiettivo che mi spinge a pedalare. Rimanere fermo, statico, non mi piace. Nella mia testa c’è sempre il pensiero di andare in avanti”.

In tanti si sono complimentati con il nostro connazionale per questo grande risultato. Un messaggio in particolare ha fatto emozionare Filippo: “Quello di Boardman. Mi sono emozionato nel sapere che mi ha seguito. È un onore ricevere il suo scettro. Ne sono successe parecchie di cose legate alla pista in quei mesi. Io sono nato il 25 luglio, giorno dell’oro ad Atlanta 1996 nell’inseguimento individuale di Andrea Collinelli”.

Un orgoglio italiano che continua a provocarci grandi gioie.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @eurosportitalia