in

Formula 1: quando si dice “perdere per un pelo!”

Curiosità sulla Formula 1…

formula 1

Sapete quali sono i distacchi più brevi della storia della Formula 1? Ve li raccontiamo noi!

Quello di Monza nel 1971 è ufficialmente il distacco più corto. Peter Genith scalza Ronnie Peterson per un centesimo di vantaggio, o almeno così è stato registrato! Infatti c’è da dire che all’epoca nella Formula 1 i cronometri non calcolavano i millesimi, quindi potrebbe trattarsi di un tempo un po’ più dilatato.

Sempre a Monza si sono registrati altri due record: uno nel 1969, quando Jackie Stewart ha superato Jochen Rindt in otto centesimi. Il secondo risale al 1967, sono due secondi di distacco da parte di John Surtees, che riesce ad avere la meglio su Jack Brabham.

Una classifica che rende l’Italia protagonista di vittorie all’ultimo respiro e all’ultimo (millesimo) di secondo!

Chissà cosa avrà pensato il pilota arrivato secondo per un tempo così breve, da non accorgersene neanche!

Sicuramente sono state sfide sofferte e combattute, le cui vittorie decisamente strappate!

Formula 1 e Coronavirus

Intanto l’emergenza Coronavirus ha causato la cancellazione della gara in Australia ed i rinvii di Baharain e Vietnam.

Il Gp di Melbourne è stato sospeso, con la pubblicazione di questo comunicato: “In seguito alla conferma che un membro del McLaren Racing Team è risultato positivo al COVID-19 e la successiva decisione del team di ritirarsi dal Gp d’Australia, la FIA e la Formula 1 hanno convocato una riunione con i team principal degli altri nove team nella serata di giovedì. Tali discussioni si sono concluse con una visione maggioritaria delle squadre secondo cui la gara non doveva proseguire. La FIA e la Formula 1, con il pieno supporto dell’Australian Grand Prix Corporation (AGPC), hanno quindi deciso di annullare tutte le attività di Formula 1 per il Gran Premio d’Australia. Sappiamo che questa notizia è molto deludente per le migliaia di fan, tuttavia la salute della comunità della F1, di chi ci lavora e del suo pubblico, hanno la priorità”

A quando è rinviato allora il Mondiale? Potrebbe essere il 7 giugno, in Azerbaijan, anche se ancora non c’è nessuna data certa!

Maria Caterina Crugliano

Scritto da Maria Caterina Crugliano

Copywriter dell’ironia. I miei genitori devono ancora capire che lavoro faccio. Penso quindi scrivo (e rido).