in

LA FORMULA 1 TORNA AD IMOLA!

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Era una voce che nei corridoi correva già da tempo, ma sembrava più una suggestione che una notizia vera e propria. Invece qualcuno stava lavorando nell’ombra per portare addirittura un terzo Gran Premio di Formula 1 in Italia, dopo Monza e la prima volta del Mugello.

In una stagione così particolare del resto, tutto può davvero succedere. E infatti è arrivata ora l’ufficialità: si correrà anche a Imola!

L’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

Imola è stata una location storica per l’automobilismo, ricca di gare memorabili che hanno segnato, nel bene e nel male, la Formula 1 di tutti i tempi. Dal clamoroso “tradimento” di Pironi a Villenuve nel GP del 1982, alla tragica fine del grande Ayrton Senna nel 1994, fino alle sette vittorie di Michael Schumacher.

L’ultima della quale proprio nel 2006, che è anche l’ultimo anno in cui si è corso nel circuito imolese dedicato a Enzo e Dino Ferrari.

Il ritorno a Imola

Quattordici anni dopo, ecco che di nuovo vedremo sfrecciare tra la curva della Tosa e quella della Rivazza, i bolidi di Formula Uno.

Si chiamerà proprio “Gran Premio dell’Emilia Romagna” e dovrebbe essere inserito a calendario il 1° di Novembre. Sono molti i nomi delle istituzioni locali che oggi si fregiano di aver riportato la F1 nella città al confine tra l’Emilia e la Romagna.

Dal Presidente della regione Bonaccini (“Abbiamo fatto parlare i fatti”), al commissario straordinario di Imola Nicola Izzo (“E’ una grande soddisfazione!”), passando per Uberto Selvatico Estense (presidente di Formula Imola) e Fabio Bacchilega (presidente Con.Ami). Ma la verità è che per ottenere un risultato del genere, è stato necessario il lavoro comune di tutte le componenti in gioco.

Pronti al via

L’autodromo del resto non era rimasto inattivo da allora, ma subito dopo la chiusura delle Formula uno aveva subito qualche modifica al tracciato, per poi essere tenuto costantemente in linea con gli standard richiesti per la “Licenza di Grado 1” necessaria per ospitare gli altri eventi sportivi che continuavano a vivere sulle curve di Imola e naturalmente fondamentale ora per ottenere l’abilitazione per la Formula Uno.

Si lavora anche per fare in modo di avere un pubblico presente durante l’evento, dato che al momento ci potrebbe essere l’accesso consentito al massimo per mille persone, ma chissà che il numero non possa essere ritoccato verso l’alto (tutto da verificare però il possibile accesso a un pubblico pagante).

Le altre gare

Imola però non è l’unico Gran Premio inserito in extremis in calendario. A fare compagnia al Gran premio dell’Emilia Romagna infatti, ci saranno anche altri due “ritorni”.

Il Nuerburgring, che l’11 Ottobre ospiterà il Gran Premio dell’Eifel (anche qua erano sette anni che non si correva la F1). E l’Estoril, che il 25 Ottobre vedrà in scena il Gran Premio del Portogallo (addirittura 24 anni dopo l’ultimo start).

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons