in

Finisce l’era Preziosi: 5 curiosità sul suo regno nel Genoa

Dopo oltre 18 anni Enrico Preziosi lascia la guida del Grifone a un fondo americano

preziosi genoa share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @enrico__preziosi

Enrico Preziosi sta per lasciare il suo “giocattolo” preferito, il Genoa. Spesso al centro di accese discussioni e situazioni molto controverse, Preziosi ha però anche portato tanti talenti in maglia rosso blu in questi lunghi 18 anni di presidenza. Ecco perchè la cessione della società a un fondo americano (777 Partners) è un segnale importante su quali strade sta seguendo l’economia del calcio italiano, con sempre più proprietà straniere a farla da padrona.

Concentriamoci però sul presidente di calcio, più che sull’industriale, e vediamo un paio di curiosità che lo hanno reso uno dei personaggi principali del calcio di questo ultimo ventennio.

Le curiosità più interessanti su Enrico Preziosi e il suo Genoa

– Preziosi arriva al Genoa nel 2003, ma la vera impresa la compie solo a partire dal 2005 in poi, quando fa fare ai grifoni prima il doppio salto dalla Serie C alla A, per poi arrivare fino al 5° posto nella stagione 2008/09, suo miglior risultato assoluto nella massima serie.

– Come detto Preziosi avrà avuto anche mille difetti, ma non gli mancava l’acume per gli acquisti. Nella sua carriera da presidente ha fatto vestire in maglia rosso blu alcuni nomi diventati poi elementi importanti (anche in altre squadre): da Diego Milito a Thiago Motta, da Marco Borriello e Piatek. Poi tantissimi altri come Palacio, Di Vaio, Matri, Simeone, Luca Toni, Gilardino e persino Ciro Immobile in principio.

– Con i suoi oltre 18 anni di presidenza (dal 2003 al 2021), Preziosi è il numero uno più longevo di tutta la lunga storia del Genoa. Dietro di lui soltanto Aldo Spinelli (1985-1997) e Renzo Fossati (1974-85) ci si sono anche solo lontanamente avvicinati.

– Malgrado tutti i suoi colpi di mercato e i tanti giocatori passati in maglia rosso-blu, l’acquisto più oneroso mai fatto dal presidente Preziosi è stato quello di Andrea Pinamonti, pagato poco meno di 20 milioni all’Inter proprio lo scorso anno. A seguire quelli di Sturaro 16 milioni) e Robert Acquafresca (15).

Leggi anche...  777 PARTNERS: ecco la nuova proprietà del Genoa

– Nel regno della sua presidenza, si sono avvicendati sulla panchina ben 28 allenatori diversi. Dal primo, Roberto Donadoni nel 2003, all’ultimo Davide Ballardini di quest’anno. Balalladini detiene anche un personale record con il Grifone, avendo preso in mano la squadra per ben quattro volte: Anche con Juric è tornato per ben 3 volte sui suoi passi, anche se in generale quello che ha fatto più stagioni di tutte è stato Gianpiero Gasperini, allenatore prima dal 2006 al 2010, e poi di nuovo dal 2013 al 2016.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @enrico__preziosi

Sommario
Finisce l'era Preziosi: 5 curiosità sul  suo regno nel Genoa
Titolo
Finisce l'era Preziosi: 5 curiosità sul suo regno nel Genoa
Descrizione
Dopo oltre 18 anni Enrico Preziosi lascia la guida del Grifone a un fondo americano. Scopriamo cinque curiosità del suo regno al Genoa
Autore