in

Figli dei calciatori: Peruzzi e Tare junior all’esordio nella Lazio

Figli dei calciatori della Lazio: Peruzzi e Tare
Fonte immagine: *mattia.peruzzi/etiennetare

Mattia Peruzzi ed Etienne Tare sono figli d’arte che stanno seguendo le orme dei loro genitori, per giunta nei loro stessi ruoli.

Il primo gioca in porta mentre il secondo in attacco. Tutti e due sono desiderosi di emergere e andare oltre l’etichetta da “figli dei calciatori”.

Due nomi pronti a farsi sentire nella Lazio, in Serie A così come in Champions League.  Proprio in quest’ultima competizione la squadra di Inzaghi è riuscita a qualificarsi dopo svariati anni.

Entrambi sono stati inseriti nella lista giovani per la massima competizione europea.

Ricordiamo che i loro padri fanno ancora parte del team biancoceleste anche se non giocano più. I “senior” occupano il ruolo di direttore sportivo (Tare) e club manager (Peruzzi).

Il promettente portiere è classe 2003, 192 cm con un ottimo colpo di testa ereditato. Alle spalle ha una lunga esperienza nelle giovanili biancocelesti ed ora è arrivato il momento di entrare in prima squadra.

Suo padre ha disputato due soli match in Champions League nella stagione 2007/2008. Perciò il giovane potrà puntare a superare il numero di presenze del suo predecessore.

Peruzzi invece è di Roma, ha 17 anni ed ha militato nelle giovanili del Blera per poi passare alla Lazio nel 2018. Suo padre invece ha vinto la coppa dalle grandi orecchie nella stagione 1995/1996 con la maglia della Juventus.

Due promettenti ragazzi che aspettano di dimostrare in campo al mondo intero quello che sanno fare.

Sicuramente per i figli dei calciatori, che vogliono cimentarsi nelle stesse attività dei loro genitori, i paragoni sono inevitabili.

Non possiamo che augurare un buon percorso ad entrambi!

A proposito di Lazio e Champions League, leggi anche: Champions League Gruppo F: le avversarie della Lazio.

Fonte immagine: *mattia.peruzzi/etiennetare