in

La Ferrari si rifa il trucco: come scenderà in pista in Portogallo

Portogallo_ferrari_Leclerc
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Il Gran Premio del Portogallo vedrà in scena una Ferrari nuova di zecca. Tutte le novità aerodinamiche approvate dal team principal Binotto.

La Ferrari rappresenta, senza ombra di dubbio, la grande delusione del Mondiale di Formula 1 di quest’anno. Ancora nessuna vittoria per la Rossa di Maranello, che vanta al suo attivo appena due secondi posti, ottenuti entrambi da Charles Leclerc ed entrambi in situazioni particolari, con rimonte mozzafiato. Un saldo a dir poco scadente per una scuderia abituata sempre a vincere, o comunque a essere protagonista.

Ecco allora che cascano a fagiolo le novità sul piano aerodinamico, che la scuderia del Cavallino Rampante porterà in vista del Gran Premio del Portogallo, in programma nel weekend sul circuito di Portimao. Novità importanti per consentire alla Ferrari di tornare ad avere performance di un certo livello, sia nelle qualifiche che nel corso della gara. Anche perché è proprio alla domenica che spuntano i nodi più grandi al pettine.

Andiamo allora a vedere quali saranno le novità di cui potranno usufruire Charles Leclerc e Sebastian Vettel, in vista dell’appuntamento di questo fine settimana in terra lusitana.

Novità importante negli scarichi

Ne aveva parlato proprio il team principal della Rossa, Mattia Binotto, subito dopo il weekend disputato al Nurburgring. “Dovremmo avere anche qualche aggiornamento per il prossima gara a Portimao”, aveva dichiarato. Ed ecco che questi aggiornamenti sono arrivati. Alla vigilia della partenza per il Portogallo, infatti, erano previste delle novità molto interessanti soprattutto per quel che riguarda l’ala anteriore e il fondo della vettura.

In particolare, però, le prime immagini delle monoposto che sono state stipate per essere poi mandate sulla pista lusitana portano altri aggiornamenti. Ci sarà un nuovo diffusore, che garantirà una prestazione migliore nel giro secco. A svelarlo è stato Enrico Cardile, il capo dello sviluppo delle performance: “Già a Sochi avevamo introdotto alcune piccole modifiche all’aerodinamica della monoposto, cui se ne sono aggiunte altre al Nürburgring. A Portimão avremo un ulteriore sviluppo, concentrato sul diffusore, che completerà il programma predisposto nei mesi scorsi”.

Lo stesso Cardile ha fatto capire che i lavori non si fermano. È previsto un casa Ferrari anche un aggiornamento nella zona posteriore delle due monoposto. “Dobbiamo tener presente che mai come quest’anno il lavoro di sviluppo della vettura è funzionale alla stagione successiva. Detto questo, contiamo anche di vedere un miglioramento nella prestazione della SF1000: sarebbe molto utile per poterci rimettere perlomeno alla guida di quel gruppo di vetture e piloti che attualmente si gioca in pochissimi decimi le posizioni sulla griglia dalla quarta in giù”.

Leclerc e Vettel riusciranno a sfruttare al meglio questi aggiornamenti? Lo scopriremo in pista fin dalle prime prove libere.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca