in

In Francia torna il profondo Rosso: Ferrari in crisi

Leclerc e Sainz fuori dalla zona punti

ferrari francia crisi share hibet social
Fonte immagine: Twitter

 

Nel weekend che seguiva quello dei grandi rimpianti, ovvero quello di Baku in cui è arrivata la pole position ma non c’è stato il piazzamento sul podio, la Ferrari torna sulla terra. Anzi, se possibile va ancora più in basso a causa della pessima prestazione di squadra. Il Gran Premio di Francia non porta in dote neanche un punto alle due Rosse, che confermano una tradizione tutt’altro che positiva sul circuito del Paul Ricard.

 

Il tutto nonostante una partenza comunque incoraggiante, che vedeva Carlos Sainz in quinta posizione e Charles Leclerc in settimana, con la presenza ‘a sandwich’ del padrone di casa Pierre Gasly. Dopo il cambio gomme, però, la situazione è peggiorata giro dopo giro finché entrambe le Ferrari non sono scivolate fuori dalla zona punti. Si può dunque parlare di deciso passo indietro rispetto alle ultime promettenti corse.

Rosso acceso

Il più deluso di tutti è senza dubbio Charles Leclerc. Per la prima volta dall’inizio della stagione il monegasco ha tagliato il traguardo dopo essere stato doppiato dal vincitore, Max Verstappen. Queste le sue parole a fine gara: “Oggi molto difficile, toccherà analizzare e capire perché abbiamo avuto tutti questi problemi. Ho provato di tutto ma abbiamo consumato le gomme troppo velocemente. Non riusciremo a risolvere il problema in breve tempo, dobbiamo migliorare quest’anno per essere competitivi il prossimo anno”.

Leggi anche...  Verstappen fa pretattica: “I prossimi circuiti favorevoli alla Mercedes”

Rabbia anche dalle parole di Carlos Sainz. Lui ha fatto meglio del suo compagno ma è arrivato undicesimo, mancando l’appuntamento almeno con un punto: “Non ci aspettavamo di fare questa prestazione, al venerdì il passo non era male, oggi invece sul finale eravamo 2 secondi più lenti degli altri. Non è un problema nuovo, soffriamo nel passo gara fin dal Bahrein, bisogna capire in fretta le cause”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter