in

Fenerbahce, Mourinho: “Voglio vincere subito. Roma? Non mi interessa”

Fonte immagine: Profilo Instagram @polarissports

José Mourinho si presenta come nuovo allenatore del Fenerbahce. Lo Special One mette da parte per una volta il proprio ego e si sbilancia: “Ho detto molte volte che io sono José Mourinho, ma d’ora in poi voglio solo essere l’allenatore del Fenerbahçe. Per me il Fenerbahçe è ambizione. Io ho casa a Londra: è ambizione allenare un club di Londra che punta ad arrivare 8° o 9°? Dobbiamo andare avanti passo dopo passo e sarà dura passare le qualificazioni di Champions, soprattutto perché non abbiamo il tempo per prepararci”.

Il tecnico portoghese dimostra già di snobbare la Roma, sua squadra nelle ultime tre stagioni. Ricorda con piacere l’Italia, ma vuole di più: “Non ho fatto nessun nome per il mercato e ho zero interesse per giocatori del mio ex club, la Roma. Tutti sanno che amo l’Italia: è ambizione allenare lì, fare miracoli per vincere in Europa ma non riuscire mai ad andare oltre il 5°-6° posto? Sarei potuto rimanere in Portogallo, stare a casa e andare a trovare mia madre ogni giorno: ma è ambizione quella?”.

Fenerbahce, Mourinho resta ambizioso

Durante la conferenza stampa di presentazione, Mourinho ha fatto capire una volta e per tutte a cosa ambisce per questa nuova avventura al Fenerbahce: “Ambizione per me è giocare per vincere, sentire la pressione di dover conquistare ogni partita se vuoi essere campione. E questa è la realtà del Fenerbahçe: per me significa ambizione e uscire dalla mia comfort zone. Se potessi cominciare domani lo farei. Il progetto che mi hanno presentato ha avuto un impatto su di me e ora tocca a me avere un impatto sul progetto”.

In una città caldissima come Istanbul, lo Special One sa come muoversi. Dunque fa capire fin da subito che la vittoria è l’imperativo per la sua avventura: “C’è un solo modo per rimanere pazienti: vincere. Ma la stabilità deve essere nella dirigenza. Voglio che i tifosi siano pazienti, anche pazzi, e voglio che i giocatori sentano quella pressione perché se non sanno gestirla forse non dovrebbero giocare per il Fenerbahçe. Faccio zero promesse in termini di risultati, ma è ovvio che il sogno è vincere il campionato”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @polarissports

blog hibet