in

Fantacalcio: il meglio deve ancora venire

Messo da parte l’infrasettimanale, ancora un turno di campionato che rischia di regalare emozioni a non finire…

Fantacalcio: il meglio deve ancora venire.
Fonte immagine: *Pagina Instagram @vlahovicdusan

E’ stata la settimana degli annunci. Dei rinnovi di Lautaro e Kjaer, delle future paternità di Cristiano Ronaldo, Theo Hernandez e Mertens, di Napoli e Milan che dichiarano guerra a tutte le concorrenti e continuano la marcia inarrestabile a braccetto in testa alla classifica. Poche volte in passato è successo che addirittura due squadre riuscissero a vincere le prime nove partite su 10 scavando già un solco importante nei confronti delle inseguitrici. L’Inter si mantiene a -7, le altre formano un gruppetto che arriva fino al -13 della Juventus, quasi doppiata dalle due battistrada. Può voler dire tanto o poco, la verità è che la strada è lunga e ci si avvia a vivere una fase in cui le insidie per Napoli e Milan saranno incalzanti. E sarà divertente capire come se la caveranno le due contendenti.

Che il turno infrasettimanale sarebbe stato enigmatico lo avevamo previsto ampiamente, diventa tutto terribilmente difficile se le probabili formazioni nel giorno di consegna vengono ampiamente sconfessate e in molti si ritrovano con un numero ridottissimo di titolari e riserve disponibili. In teoria, ma solo in teoria, questo turno dovrebbe comportare meno rotazioni ma è bene tenere gli occhi aperti e la mano sullo smartphone fino al termine di consegna. Nel mentre, il sottoscritto prova a sviscerare cosa ci attende in questa giornata.

ATALANTA – LAZIO

Non sembra esserci pace per l’Atalanta nel reparto arretrato. Toloi non recupera, Palomino è squalificato e Demiral dovrà stringere i denti per non costringere Gasperini ad attingere dalla primavera. Ma in avanti regna l’abbondanza e ci si attende il risveglio di Muriel, finora lontano parente di quello visto la passata stagione. Soliti dubbi per Sarri, rinfrancato dalla vittoria sulla Viola. Impossibile pensare che questo match non finisca con un over abbondante, con la firma di Felipe Anderson.

HELLAS VERONA – JUVENTUS

E’ il momento più delicato della stagione bianconera. Allegri va a Verona senza Chiesa, Ramsey, Kean, De Sciglio e con Morata in condizioni deficitarie. E allora chi se non Dybala è l’uomo a cui aggrapparsi? Sarò ripetitivo ma se Tudor vuole fare risultato dovrà affidarsi alle sgroppate di Faraoni e Lazovic. Si prevedono scintille sulle corsie esterne.

TORINO – SAMPDORIA

Juric è uscito da San Siro con tanti complimenti e zero punti. Il riscatto passa dalla Sampdoria e dalla qualità di Praet. Da lui e Singo è lecito attendersi bonus. Per una volta limiterei l’utilizzo dei blucerchiati, eccezion fatta per Quagliarella, ex di turno.

INTER – UDINESE

Partita più complicata di quello che può sembrare sulla carta. Sarà difficile per i nerazzurri abbattere la fisicità dell’Udinese che può contare sulla fantasia di Pereyra. Dopo un periodo non facile merita una chance Dumfries, e chissà che in zona bonus non faccia incursione anche Calhanoglu.

FIORENTINA – SPEZIA

Italiano è alla disperata ricerca di continuità ma contro lo Spezia dovrà fare a meno di Nico Gonzales e probabilmente Saponara. Tornerà al gol Vlahovic ma non mi meraviglierei se uno dei due centrali difensivi (Milenkovic e Nastasic) riuscisse a trovare la zuccata da palla inattiva. Nello Spezia meriterebbe maggior spazio Colley.

SASSUOLO -EMPOLI

La vittoria di Torino ha lasciato qualche acciacco di troppo agli uomini di Dionisi che potrà però contare sulla straripante forma di Berardi, decisivo anche all’Allianz col lancio per Maxime Lopez. Ma non mi stupirei se un bonus arrivasse da Chiriches o Ferrari, centrali di difesa col vizietto del gol. Nell’Empoli la chiave offensiva è nelle mani di Bajrami, schieratelo.

Leggi anche...  Fanta Hibet - Il meglio e il peggio della DECIMA giornata

GENOA – VENEZIA

Non mi aspetto grande spettacolo in questo match post pranzo domenicale nè tantomeno bonus a sorpresa. Una cosa però è certa. Caicedo va sempre schierato. E ve lo ripeterò fino alla noia. Tra i lagunari tra Aramu che segna sempre in casa e Okereke specialista nei gol lontano dal Penzo scelgo quest’ultimo. Per coerenza, ma non solo.

SALERNITANA – NAPOLI

Nutro seri dubbi sulla possibilità che la Salernitana possa impensierire gli uomini di Spalletti. E per questo non sto nemmeno a scervellarmi sui calciatori da consigliarvi. E’ la classica partita da All-in, e vale anche per chi potrebbe subentrare. Sarebbe paradossale se il Napoli subisse il quarto gol in 11 partite dal secondo peggior attacco del campionato. Ma se così fosse la puntata va sempre su Bonazzoli.

ROMA – MILAN

Match davvero indecifrabile tra gli uomini di Mourinho e Pioli. Il portoghese ormai ha scelto la strada dei titolarissimi a tutti i costi ma qualcuno di questi è appannato. Occasione di riscatto per Mkhitaryan? Difficile. Insisto sulla caparbietà di Zaniolo. Il rossonero recupera pedine fondamentali ma se c’è un uomo in grado di lacerare la Roma sulla fascia costui è Rafa Leao, a patto che non abbia esaurito le energie.

BOLOGNA – CAGLIARI

Per gli uomini di Mihajlovic vale il discorso fatto per la Fiorentina. La continuità è pura utopia. E gli episodi non aiutano. Piangersi addosso non serve a nulla, urge fare punti e per fare ciò è necessario che Soriano faccia sentire la sua presenza, finora non pervenuta. Mazzarri deve cambiare rotta ma la percezione è che non sia nemmeno questa l’occasione propizia, a parte Joao Pedro. Ovviamente.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Instagram @vlahovicdusan

Sommario
Fantacalcio: il meglio deve ancora venire
Titolo
Fantacalcio: il meglio deve ancora venire
Descrizione
Messo da parte l'infrasettimanale, ancora un turno di campionato che rischia di regalare emozioni a non finire...
Autore