in

Fanta Hibet – Il meglio e il peggio della giornata TRENTASETTE

Gioie e dolori per i fantallenatori. Qualcuno di questi fa parte della tua rosa?

fantacalcio giornata 37
Fonte immagine: *Pagina Facebook U.C. Sampdoria

Top

Vicario – Empoli

Immancabile. Ormai il portiere dell’Empoli è diventato una presenza costante in questa rubrica. Ma in questa circostanza lo fa da protagonista assoluto. Due parate surreali su Bonazzoli, un’incertezza in uscita proprio sul gol del pareggio granata ma poi arriva l’episodio che potrebbe decidere le sorti della lotta per salvezza. Rigore parato a uno specialista come Perotti che tiene in vita la squadra tra l’altro proprietaria del suo cartellino. Dopo tanti gol subiti, applausi scroscianti.

 

Lautaro Martinez – Inter

Devastante. Il finale di campionato del Toro argentino è semplicemente fantastico. Ancora una doppietta in quel di Cagliari, e sono 21. Mai così prolifico, mai così forte. Comunque vada a finire questo campionato, è senza dubbio lui l’attaccante del futuro per la squadra di Simone Inzaghi.

 

Morata – Juventus

Non è stata una stagione indimenticabile per lo spagnolo della Juve che si regala una serata da Top rovinata soltanto dal pareggio di Milinkovic Savic al 95°. Assist telecomandato per la testa di Vlahovic e gol splendido con tiro a giro. Non sappiamo se la Juve lo riscatterà ma quando gioca così è davvero un piacere per gli occhi.

 

Theo Hernandez – Milan

“Ma cosa ha fatto???” E’ stata questa l’esclamazione più ripetuta da tifosi e addetti ai lavori dopo la straordinaria galoppata di 90 metri culminata col gol del 2a0 da parte del francese. Un gol tanto bello quanto pesante in cui ha dimostrato ancora una volta quanto possa essere devastante la fascia sinistra del Milan. Presenza tra i Top strameritata.

 

Scamacca – Sassuolo

I suoi gol non avranno un peso specifico determinante per il raggiungimento di un obiettivo ma sanciscono la consacrazione di questo ragazzo che arriva a quota 16 e a inizio stagione non era considerato tra gli attaccanti più appetibili in assoluto. Un colpo eccezionale nel rapporto qualità prezzo, quel prezzo destinato a salire nella prossima estate che lo vedrà tra i pezzi pregiati del mercato.

 

Sabiri – Sampdoria

I più attenti lo avevano già notato ai tempi dell’Ascoli in Serie B. La Sampdoria ha colto l’occasione e a tutti gli effetti il marocchino col doppio passaporto può essere considerato una delle sorprese più belle del girone di ritorno con 3 gol e 2 assist in appena 12 presenze. Siamo assolutamente certi che nella prossima asta non verrà più considerato come un illustre sconosciuto.

 

Flop

Terracciano – Fiorentina

Il tremendo punteggio di 1,5 se lo becca lui ma lo condivide moralmente con tutta la squadra che a Genova contro una Sampdoria ormai salva esprime la peggiore prestazione stagionale. Una Fiorentina troppo brutta per essere vera che rischia seriamente di compromettere l’accesso all’Europa per la prossima stagione.

 

Perotti – Salernitana

Quanto peserà questo errore dal dischetto nell’economia della lotta per non retrocedere? Poco si augurano i granata, i quali hanno ancora un vantaggio da gestire all’ultima giornata. Eppure il “monìto” nella sua carriera è sempre stato impeccabile dal dischetto, poche presenze in questo girone di ritorno e un -3 che rischia di lasciare una macchia indelebile su una splendida carriera.

 

Kiyine – Venezia

E’ lo specchio della stagione del Venezia. Una reazione incomprensibile nei confronti di Pellegrini che genera un rosso inevitabile mentre la sua squadra, seppur già retrocessa, era in vantaggio all’Olimpico. Flop sacrosanto.

 

Alex Sandro – Juventus

Non si chiude nel migliore dei modi la stagione del terzino bianconero, già protagonista in negativo all’ultimo minuto della finale di Supercoppa contro l’Inter. Dove sia finito il brillante esterno che la Juve acquistò dal Porto è davvero un mistero. Goffo, involuto, poco efficace e anche parecchio sfortunato nella deviazione che riapre il match con la Lazio. Difficile non pensare che la sua esperienza alla Juve sia finita qui.

 

Koopmeiners – Atalanta

Per il centrocampista nerazzurro alla prima stagione con la Dea il bilancio è comunque positivo ma la prestazione a San Siro è da film dell’orrore. Si becca un giallo inevitabile per gioco scorretto e vede sfrecciare Theo che si invola verso la porta senza riuscire ad opporre la minima resistenza. Serataccia per lui, annata da dimenticare per l’Atalanta che ci aveva abituato a ben altro genere di prestazioni.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Facebook U.C. Sampdoria