in

Fanta Hibet – Il meglio e il peggio della giornata TRENTAQUATTRO

I top e flop del fantacalcio
Fonte immagine: *Profilo Instagram @andreapinamonti

Top

Muriel – Atalanta

Le aspettative di questa stagione erano ben altre, sia a livello personale che di squadra. Una serie di guai fisici lo ha fortemente limitato, consentendogli di arrivare appena a quota 6 gol. Troppo poco per chi era stato battuto all’asta come un top player assoluto. Contro il Venezia dimostra che le qualità non sono svanite nel nulla. Gol + assist che non fanno altro che aumentare i rimpianti per ciò che poteva essere e non è stato.

 

Pinamonti – Empoli

Per definirla la stagione della consacrazione manca ancora un po’ ma i 12 gol in campionato rappresentano il miglior score stagionale della sua carriera. Nel disastroso girone di ritorno dell’Empoli l’ex interista tiene botta e contro il Napoli vince il premio caparbietà per come infastidisce Meret provocandone la frittata. Suggella una grande prestazione con lo splendido gol da centravanti puro che ribalta la partita. Presenza tra i top strameritata.

 

Lukic – Torino

Per il centrocampista del Torino è la prima presenza TOP di questo campionato. Approfitta delle assenze degli altri rigoristi per segnare il vantaggio granata e nel secondo tempo trafigge ancora Provedel con un sinistro preciso e potente. Tutto ciò serve per sollevare una fantamedia appena sufficiente nonostante i 4 assist. Prezioso per Juric in mezzo al campo, utile quarta/quinta scelta per chi ha scommesso su di lui al fantacalcio.

  

Success – Udinese

Ha giocato appena la metà delle partite questo possente nigeriano dell’Udinese ma quando è stato chiamato in causa ha spesso fornito un contributo importante. 2 gol e 6 assist sono un bottino notevole viste le poche partite giocate, ma non è detto che siate riusciti a schierarlo sempre. L’infortunio di Beto gli ha aperto le porte della titolarità e non è escluso che da qui alla fine possa regalare qualche altro spunto interessante.

  

Flop

Meret – Napoli

Quando un portiere commette un errore di questo genere quasi dispiace doverlo sottolineare ed enfatizzare. E’ il duro ruolo di chi giudica e non posso esimermi. Il tardivo rinvio su cui interviene Pinamonti per il 2a2 è un errore tremendo perché stravolge l’inerzia di un match che il Napoli stava vincendo e allontana definitivamente i partenopei dalla lotta Scudetto. Non sarà facile resettare dopo un pasticcio simile, l’augurio per il ragazzo è che possa cancellare questa brutta macchia.

 

Igor – Fiorentina

E a proposito di giornate da dimenticare non è da meno il difensore centrale della Fiorentina. Djuric lo manda in crisi anticipandolo nettamente in occasione del primo gol. In occasione del raddoppio Igor sbaglia in maniera goffa lo stop consentendo a Bonazzoli di portare nuovamente in vantaggio la Salernitana sotto gli occhi increduli dei suoi compagni. Black out totale. Flop inevitabile.

 

Consigli – Sassuolo

Se nel calcio conta il risultato finale, la prestazione di Consigli non può che essere derubricata come negativa. Il tiro di Dybala è forte ma gli buca le mani, si riscatta con un intervento prodigioso su Morata a inizio secondo tempo ma l’incertezza sul tiro di Kean è fatale e lo condanna in modo inequivocabile. Grandi prestazioni e gravi errori. Consigli non riesce proprio a venir meno al filo conduttore della sua carriera. Peccato.

 

Marusic – Lazio

Nella giornata in cui di brutture difensive se ne sono viste a iosa, quella di Marusic si candida a pieno titolo come la peggiore in assoluto. Il difensore della Lazio si fa scippare banalmente da Rebic al 92esimo il pallone da cui nasce il gol della vittoria del Milan firmato da Tonali ma, cosa ben peggiore, si scaglia contro il compagno di squadra Acerbi, reo forse di averla combinata più grossa della sua. Pessimo atteggiamento e flop per l’uomo oltre che per il calciatore.

 

Croce e delizia: Ciccio Caputo 

I fantallenatori di Candreva si stanno ancora chiedendo il perché di questo cambio dal dischetto. E probabilmente se lo chiedono anche i suoi visto che Caputo si presenta dagli undici metri e si fa parare il rigore da Montipò riuscendo tuttavia a ribattere in rete ed evitando scenari ancora più nefasti. Frustrazione per le scarse occasioni create dalla Sampdoria di Giampaolo? Possibile. Per lui è comunque l’undicesimo centro stagionale, ma anche il primo rigore sbagliato al primo tentativo. E pensare che col Sassuolo, in alternanza con Berardi, era pressoché infallibile. E adesso un po’ tutti si chiedono chi si presenterà dal dischetto nella prossima circostanza favorevole. Gli scongiuri sono tutti assolutamente leciti.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Profilo Instagram @andreapinamonti