in

Fanta Hibet – Il meglio e il peggio della giornata TRENTADUE

Gioie e dolori per i fantallenatori. Qualcuno di questi fa parte della tua rosa?

Top e Flop al fantacalcio
Fonte immagine: *Pagina Facebook S.S. Lazio

Top

Arnautovic – Bologna

 A inizio stagione lo avevo preannunciato. Arrivare in doppia cifra era possibile e con questa doppietta alla Samp il centravanti del Bologna giunge a quota 11. Un campionato a fasi alterne ma sicuramente positivo per l’ex interista che attesta la sua fantamedia ad un discreto 7,3. E chissà che da qui alla fine il bottino non diventi ancora più cospicuo.

 

Immobile – Lazio

 Se ce l’avete nella vostra rosa quasi sicuramente vi state giocando il titolo e la tripletta di Genova dopo un paio di settimane a secco è una manna dal cielo. Si gioca con Vlahovic il titolo di capocannoniere e basterebbe solo questo a garantire un buon numero di bonus da qui alla fine. Sarà anche criticato per le prestazioni in Nazionale ma con la Lazio il buon Ciro ha numeri da top player, che piaccia oppure no.

 

Traorè – Sassuolo

 E’ per distacco il centrocampista migliore del girone di ritorno. Carnevali lo considera uno dei suoi gioielli al pari del trio Scamacca/Raspadori/Berardi e ne ha ben donde visto che l’ivoriano continua a regalare prodezze di qualità eccelsa. Le sue serpentine palla al piede a grande velocità sono un marchio di fabbrica consolidato. Un indicatore rende perfettamente l’idea: dalla giornata 24 il suo voto non è mai stato inferiore al 6,5. Hamed argento vivo.

 

Nico Gonzalez – Fiorentina 

Decisivo contro l’Empoli, letteralmente strepitoso contro il Napoli, avversario di ben altra caratura. Sembra definitivamente sbocciato l’argentino della viola che per diversi mesi aveva fatto disperare i suoi fantallenatori per la mancanza di bonus. E invece adesso arrivano anche quelli (gol e assist) all’interno di una prestazione scintillante che regala 3 punti alla Fiorentina e un dispiacere enorme ai 65000 accorsi al “Maradona”

 

Victor Osimhen – Napoli

Ci ha provato, lui più di tutti, a tenere viva la speranza. Igor non è un avversario semplice ma tra una sportellata e l’altra il nigeriano è riuscito a farsi largo. Non è bastato per raggiungere la vittoria ma Osimhen resta sicuramente il meno colpevole per la sanguinosa sconfitta con la Fiorentina. Il rimpianto semmai, è per tutte le partite saltate nella fase centrale del campionato. Un posto tra i top non glielo toglie nessuno.

 

Flop

Yoshida – Sampdoria

Reduce da infortuni, è sempre difficile ritrovare la forma ideale, soprattutto se rientri in una squadra palesemente in difficoltà come la Samp attuale. Fatta questa premessa, l’errore sul secondo gol di Arnautovic è troppo grave per essere derubricato come episodio sfortunato. Il giapponese è malposizionato col corpo e arriva goffamente su un pallone apparentemente gestibile. E invece l’austriaco del Bologna ringrazia e raddoppia. Per Maya un errore che mortifica la fantamedia, finora non così negativa.

 

Patric – Lazio 

Stagione da dimenticare per il difensore biancoceleste che anche in una partita stradominata riesce, suo malgrado a rendersi protagonista di un episodio negativo. Dopo il suo tocco sul cross di Amiri, complice la sfortuna, la palla sbatte sulla traversa e plana al di là della linea. Un -2 che rende il suo bilancio ancor più pesante di quanto non lo fosse già. Non incide sul risultato ma è cmq un flop.

 

Maksimovic – Genoa

Più di qualcuno si era illuso che la cura Blessin avesse portato benefici definitivi al Genoa. E a dir la verità pur non brillando offensivamente, la fase difensiva aveva garantito un buon numero di clean sheet. Contro la Lazio però, la qualità degli avversari ha mandato in tilt l’intero reparto e  soprattutto l’ex centrale del Napoli che si è perso Immobile in più di una occasione. Flop d’ufficio a lui e a tutti i suoi compagni.

 

Brahim Diaz – Milan 

Come per Maksimovic, anche in questo caso il flop meriterebbe di essere esteso ai compagni di reparto, Leao e Salaemaekers in particolare. Ma il piccolo fantasista rossonero ha l’aggravante di non riuscire ad incidere addirittura da fine settembre e per essere il numero 10 del Milan è davvero troppo poco. Leggero, fumoso, poco concreto, troppo lontano dalla porta e mai in grado di innescare Giroud. Questi sono solo alcuni dei motivi per cui si becca anche lui un flop più alla stagione che non alla singola partita.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Facebook S.S. Lazio