in

Fantacalcio, 29a giornata: Quella voglia matta di ripartenza

Analisi e consigli fantacalcio: giornata 29
Fonte immagine: *Facebook

Si ricomincia. Finalmente. E sì perché mai come in questa occasione la pausa delle nazionali è apparsa a tutti davvero interminabile. Sarà per il triplo impegno che ha costretto ad uno sforzo ulteriore calciatori già abbondantemente spremuti in questa surreale stagione, sarà per la quantità di cose che sono accadute dal fischio finale di Fiorentina-Milan ad oggi (ciao Sky è stato bello), sarà che essendo in zona rossa le lancette si muovono più lentamente, si sentiva davvero la necessità di tornare a respirare aria di Serie A.

Diciamoci la verità, per quanto la Nazionale di Mancini stia facendo un percorso pressoché impeccabile e da giugno saremo tutti sul divano con una mano sul cuore e il tricolore sulle spalle, affrontare Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania non ha scaldato il cuore nemmeno del più incallito tifoso italico. Tantomeno avranno esultato i fantallenatori di Locatelli, Skriniar, Calhanoglu, Pandev (solo per citarne alcuni eh…) che ai loro gol avranno pensato: ”Ma non te lo potevi tenere per domenica che ho un fantacalcio da vincere?”.

Questa pausa è caduta in un momento cruciale della stagione per tutte le squadre e al rientro da questo ulteriore tour de force ci si ritrova a raccogliere i pezzi. Ebbene sì, infortuni e Covid non concedono tregua e quello che ricomincia oggi è praticamente un altro campionato di 10 giornate, come se ciò che è accaduto finora fosse un lontanissimo ricordo.

E le ripartenze possono nascondere parecchie insidie, tra la stanchezza accumulata in Nazionale e l’ansia costante per l’esito di un tampone che all’improvviso ti stravolge i piani.

Ci eravamo lasciati con il Milan trionfante a Firenze nel segno di Ibra e Calhanoglu, e nel consueto sabato pre-pasquale si riparte proprio da loro, che proveranno contro la Sampdoria a insinuare  qualche briciolo di pressione all’Inter di Conte che chiuderà la giornata contro il Bologna. In mezzo alle prime due della classifica, ci attende un pomeriggio in cui sembrerà quasi di essere tornati indietro nel tempo con addirittura 7 partite in contemporanea (alla faccia del calcio spezzatino) che quasi quasi vien voglia di accendere la radiolina, roba da lacrimuccia.

Amici miei, veniamo al sodo. Abbiamo una formazione da decifrare e le solite (tante) defezioni da gestire. Vediamo come.

 

MILAN – SAMPDORIA

Sorride Pioli che può schierare una formazione molto vicina a quella tipo, ne avranno beneficiato soprattutto coloro che hanno potuto allenarsi e rigenerarsi. Tra questi Theo Hernandez, da troppo tempo assente nel tabellino. Il Milan soffre sulle palle inattive, non sottovalutate gli inserimenti di Thorsby.

 

ATALANTA – UDINESE

Per Gasperini la certezza è sempre Muriel, insieme a Romero potrebbe decidere il match ma la partita di andata è risultata indigesta agli orobici per cui non escluderei una grande prestazione di Nuytinck.

 

BENEVENTO – PARMA

Inzaghi di questa sosta ne avrebbe fatto volentieri a meno e spera che non si sia dissolto l’entusiasmo della vittoria di Torino. Occasione da non fallire per Lapadula. La butto lì, se gioca più di 15 minuti la partita la decide Mihaila. Ognuno ha le sue fissazioni eh…

 

CAGLIARI – VERONA

Non vi fate scrupoli a schierare Pavoletti, è l’occasione giusta per ritrovare un suo bonus. In mezzo insisto su Duncan sempre che non giochi regista. Lasagna dentro solo se non avete scelta ma il regalo pasquale ve lo farà il solito Barak.

 

GENOA – FIORENTINA

Tra le tante cose di questa sosta ci ritroviamo Iachini sulla panchina viola. E Vlahovic almeno all’inizio potrebbe risentirne, ma lasciarlo fuori sarebbe delittuoso. Nei grifoni mi aspetto lo squillo di Strootman, sempre che non abbia finito il credito.

 

LAZIO – SPEZIA

Simone Inzaghi non potrà contare su Luis Alberto ma Correa potrebbe farne le veci in fase realizzativa. La missione delle ultime 10 giornate è quella di ritrovare i bonus smarriti da Nzola. Ma dubito che sia questa la volta buona. Fiducia a Maggiore, sempre più prezioso e rinfrancato dal gol con l’Under 21.

 

NAPOLI – CROTONE

Nessuna esitazione. Contro la peggior difesa del campionato anche Hysaj e Fabian Ruiz potrebbero trovare la via del gol. Gli avanti del Crotone sono temibili, ma schierateli solo se le defezioni della sosta vi costringono a scelte obbligate.

 

SASSUOLO – ROMA

Nella partita dei mille indisponibili un paio di vecchie conoscenze potrebbero tornare a pieno titolo nel tabellino dei marcatori, mi riferisco a Boga ed El Shaarawy. Il bonus che non ti aspetti invece ve lo recapitano Obiang e Karsdorp.

 

TORINO – JUVENTUS

Nella Juve mancheranno coloro che hanno deciso l’ultimo derby in rimonta, ossia Bonucci e McKennie ma ci penserà Cuadrado a togliere le castagne dal fuoco a Pirlo. Sempre che Belotti sia d’accordo. Il Capitano granata farà sentire la sua presenza.

 

BOLOGNA – INTER

Mihajlovic se l’è presa con Mancini che nelle 3 partite della Nazionale ha totalmente ignorato il più prolifico centrocampista italiano di questa stagione e lui, Soriano ovviamente, vorrà dimostrare che si è sbagliato. Come per l’altra sponda del naviglio anche qui l’esterno Hakimi è la scommessa perfetta.

Per altre fanta news, clicca qui.

Fonte immagine: *Facebook.

 

 

 

 

Sommario
Descrizione
L'interminabile pausa ce la siamo messa finalmente alle spalle. Si riparte quasi come se iniziasse un nuovo campionato, con tutte le insidie del caso.
Autore