in

Fantacalcio: i consigli su chi schierare per l’OTTAVA GIORNATA DI RITORNO

Nulla è scontato, nemmeno per noi fantallenatori. Ci vuole parecchia fantasia e un briciolo di incoscienza per affrontare questo finale. Parola d’ordine: OSARE!

Ecco i nomi da schierare al fantacalcio
Fonte immagine: *Pagina Facebook AC Milan

MILAN – UDINESE

Per i rossoneri è arrivato il momento di giocare a carte scoperte. Dopo lo scivolone di Salerno la squadra di Pioli deve dimostrare cosa vuol fare da grande e l’Udinese è l’ostacolo giusto per capirlo. Non partirà titolare ma ha già dimostrato di saper essere decisivo a partita in corso, proprio contro i friulani, il suo nome è Ante Rebic. La squadra di Cioffi andrà a San Siro per distruggere più che per creare ma sprazzi di qualità potrebbero giungere da Pereyra.

 

GENOA – INTER

L’Inter ha dimostrato di essere infallibile con le “piccole” ma gli scricchiolii delle ultime uscite non devono lasciare indifferente Inzaghi. Rientra Brozovic ed è una manna per il centrocampo nerazzurro ma dopo le critiche ricevute è arrivato il momento del ritorno al gol di Lautaro, non può aver dimenticato come si fa. Nel grifone mancherà Ekuban acciaccato, occhio alla sorpresa Gudmundsson nel tentativo di sparigliare le carte.

 

SALERNITANA – BOLOGNA

Entrambe rianimate dall’ultimo turno di campionato, non possono fermarsi proprio adesso. Discorso che vale soprattutto per i granata a patto che ripropongano la stessa ferocia mostrata col Milan. Rientra Verdi e va assolutamente schierato, non fosse altro che per le sue doti balistiche. Tra i felsinei punto su Barrow, ancora un po’ arrugginito dopo la Coppa d’Africa ma che potrebbe mandare in crisi la difesa di Nicola con i suoi strappi.

 

EMPOLI – JUVENTUS

Non vince in campionato dal 12 dicembre quando espugnò Napoli e qualcosa sembra essersi inceppato nei meccanismi di Andreazzoli. Ma con la Juve ha già vinto in questa stagione e i bianconeri, nonostante Vlahovic, sembrano lontani dal trovare la quadratura della manovra e hanno l’infermeria strapiena. Occasione propizia per Cuadrado che potrebbe trovare spazio nel tridente offensivo, attenzione agli inserimenti di Zurkowski nel precario centrocampo bianconero.

 

SASSUOLO – FIORENTINA

La strepitosa prestazione di San Siro potrebbe avere due conseguenze: appagamento o voglia di volare. Propendo per la seconda ed è per questo che mi aspetto l’ennesima partita da over, come da tradizione neroverde, visto che solo 6 volte su 26 il numero di gol è stato inferiore a 3. Motivi validissimi per aspettarsi bonus da Berardi e Traorè ma anche da Nico Gonzales e Castrovilli per la Viola, i meno prolifici fino a questo momento nella squadra di Italiano.

 

TORINO – CAGLIARI

Se il Torino ha colto il pareggio nel derby come una vittoria, non si può dire lo stesso per i sardi che, contro il Napoli, avrebbero meritato qualcosa in più. Ad ogni modo sono due squadre in ottima forma, e guidate dai loro condottieri, Belotti e Joao Pedro, confidiamo che possano offrire uno spettacolo assolutamente degno. Bonus a sorpresa? Perché no, da Lukic e Altare.

 

VERONA – VENEZIA

La paura di vincere è una brutta bestia ed è sicuramente uno dei limiti più evidenti della squadra di Tudor. Inspiegabili i cambi dell’Olimpico con la partita totalmente in pugno. Nel derby mancheranno due perni della difesa e ad approfittarne potrebbero essere i soliti Henry e Aramu. Ma gli scaligeri sanno far male, soprattutto sugli esterni dove Faraoni tornerà a produrre quei bonus che mancano da un po’.

 

SPEZIA – ROMA

Dopo l’emergenza ritorna il sereno in casa Roma e Mourinho, che non sarà in panchina a causa della squalifica rimediata, può contare nuovamente su Zaniolo e Mkhitaryan. Difficile aspettarsi una partita spettacolare ma Abraham va schierato e Smalling potrebbe stupire. Thiago Motta valuta un cambio modulo vista l’assenza di Manaj, chance per Verde che si aggirerà dalle parti di Karsdorp.

 

LAZIO – NAPOLI

Entrambe uscite con le ossa rotte dal giovedì europeo, Lazio e Napoli si possono concentrare unicamente sul campionato. Ancora diversi problemi per Spalletti, a cui si è aggiunto Osimhen, uscito con una vistosa fasciatura al ginocchio. La precaria difesa biancoceleste esorta a schierare l’intero pacchetto offensivo e chissà che non arrivi il primo gol su azione di Insigne. Ancora una volta sarà Zaccagni l’uomo in più per l’attacco di Sarri.

 

ATALANTA – SAMPDORIA

Enormi problemi in difesa per Gasperini, rinfrancato dagli ottavi di Europa League raggiunti in scioltezza. Problemi anche in attacco ma in quel reparto la Dea si affida al bombardiere ucraino Malinovskyi e non escludo che vada ancora a segno. Nella Samp assente Candreva per squalifica, potrebbe rivedersi Sensi ma qualche dubbio resta. Fiducia a Quagliarella che a Bergamo ha segnato uno dei gol più belli della sua carriera.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Facebook AC Milan