in

Fantacalcio: il “punto” di un vero appassionato sulla 35esima giornata.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Senza tregua, senza un attimo di sosta, senza respiro. Non abbiamo nemmeno capito se abbiamo vinto, perso o pareggiato nella giornata da poco conclusa che siamo di nuovo chiamati a ragionare sulla formazione da schierare in questo asfissiante finale di campionato.

Se Conte avrà i suoi buoni motivi a lamentarsi dei ristretti tempi di recupero fisico tra una partita e l’altra, lanciando accuse sparse che somigliano di più ad alibi per spostare l’attenzione, cosa dovremmo dire noi che siamo chiamati a redigere un articolo senza conoscere nemmeno le probabili formazioni della giornata che inizia tra meno di 24 ore?

La missione diventa complicata ma altrettanto intrigante perchè un vero fantallenatore non si fa intimidire e nelle difficoltà tira fuori le unghie passando al contrattacco prendendosi qualche rischio. Ed è ciò che proverà a fare anche il sottoscritto passando in rassegna i match principali della quart’ultima di Serie A. Quindi come sempre mani sullo smartphone e vediamo di tirar fuori il massimo da questo ennesimo turno infrasettimanale.

La 35esima giornata si apre nuovamente con l’Atalanta che ha ormai abbandonato il pensiero stupendo di riprendere la Juve e che comincia la fase di rodaggio pre-Champions. Qualche big potrebbe riposare ma scommettiamo sulla voglia di Castagne e compagni di arrivare a quota 100 gol in campionato. E proprio da quest’ultimo, sostituto dello squalificato Hateboer potrebbe arrivare il bonus che non t’aspetti. Nel Bologna preso a pallonate dal super Milan post lockdown Mihajlovic ha schierato nel secondo tempo molti giovani per testarli in vista della prossima stagione. I rossoblu sono sempre andati a segno nelle ultime 7 gare perciò in questa occasione punto su Svanberg, promettente svedese ancora alla ricerca del primo gol con la maglia del Bologna.

Si profila scoppiettante Sassuolo-Milan, sfida tra le due squadre più esteticamente apprezzabili dell’ultimo mese. Oscar Wilde, raffinato esponente ottocentesco ne avrebbe apprezzato le gesta. “La felicità non è avere quello che si desidera ma desiderare quello che si ha”,  facile che anche lo stesso Pioli ne apprezzi i suoi aforismi considerato che potrà godersi il suo “desiderato” Milan per altre 5 recite laddove Kessiè sarà sicuramente attore protagonista (guai a non schierarlo!)

Tra gli uomini di De Zerbi non potete ignorare il rientro di Berardi ma la vera scommessa potrebbe essere Djuricic.

Nel derby della lanterna di Genova una lanciatissima e ormai salva Sampdoria può togliersi un discreto sfizio, inguaiare i cugini rossoblù del Genoa che sembrano aver messo una seria ipoteca sulla salvezza dopo la vittoria col Lecce. Ma guai a distrarsi perchè i giallorossi contro il Brescia quasi retrocesso possono contare sul rientro a tempo pieno di Lapadula e sono costretti a fare bottino pieno. Tornando al derby, Bonazzoli è in versione Re Mida e non si può lasciarlo fuori per nessun motivo, da Criscito aspettatevi il bonus a sorpresa.

Come descritto nell’incipit, Conte ha mostrato il suo nervo scoperto nel post-partita con la Roma ma potrebbe essere una strategia per coprire qualche mancanza manifestata dai suoi. La partita contro la Fiorentina potrebbe non valere nulla ai fini della classifica, che sembra ormai congelata nelle posizioni che contano per la champions. Difficile quindi trovare motivazioni valide un po’ per tutti ma Barella manca all’appello del bonus da troppo tempo. Perchè non provarci? Tra i viola manca un gol dalla difesa da parecchie giornate, Caceres è l’uomo che fa per voi.

E per finire 5 SI e 5 NO della giornata in versione compact.

 

SI: FOFANA – KOLAROV – N’KOULOU – LOZANO – ZACCAGNI

 

NO: DONNARUMMA (BRESCIA)  – NANDEZ  – RABIOT – LUCIONI – LUIZ FELIPE

 

E come sempre: FATE IL VOSTRO GIOCO!!! Alla prossima.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Attilio Campobello