in

Fantacalcio, 35a giornata: Incroci pericolosi

fantacalcio, 35esima giornata
Fonte immagine: *Google user content

Nella settimana in cui la Serie A riabbraccia Jose Mourinho (bentornato!), vecchia conoscenza che ha lasciato ricordi piacevoli soprattutto tra i tifosi dell’Inter e tra chi ne ha apprezzato le spiccate doti comunicative, il calendario propone in questa trentacinquesima giornata scontri ad alto tasso emotivo, data segnata col circoletto rosso già da un po’ di settimane e che potrebbe risultare decisiva per quelli che sono i verdetti ancora inespressi, ossia le qualificate alla prossima Champions League e coloro che raggiungeranno la salvezza.

Spicca ovviamente la sfida tra Juventus e Milan, che attualmente occupano insieme all’Atalanta i 3 posti utili per accedere alla prossima Champions League. Non è da meno lo spareggio tra Benevento e Cagliari, rischiosissimo soprattutto per gli uomini di Inzaghi, incappati ormai da tempo in una spirale negativa tanto ripida quanto imprevista. Ma andiamo con ordine.

 

Contemporaneità smarrita

Dopo tutto ciò che è accaduto in questa tribolata stagione, non ci aspettiamo picchi illuminanti dalla Lega Calcio. L’ultima stravagante idea di escludere le squadre di Serie C e D dalla prossima Coppa Italia ne è l’ennesima dimostrazione. Per non parlare della scarsa tempestività con cui hanno schedulato le partite rinviate causa Covid (soprattutto Juve-Napoli e Lazio-Torino) e gestito le spinose questioni derivanti dalla Pandemia. Non era facile tale gestione ma sono riusciti a scontentare tutti, e anche questo non era per nulla semplice. Vi state chiedendo il perché di questo preambolo? Semplice, nel sabato degli anticipi giocheranno il Napoli e la Lazio, rispettivamente a La Spezia e Firenze mentre tutte le altre contendenti si sfideranno domenica. Un vantaggio? Forse. O forse no. Di sicuro, un passo falso degli uomini di Gattuso potrebbe condizionare in un senso o nell’altro gli esiti dei match domenicali. In caso contrario Juve-Milan assumerebbe i contorni di una finale senza trofeo.

Leggi anche...  Quando le “piccole” vincevano: la coppa Italia del Vicenza

Copiare non è un reato

Era così difficile studiare una soluzione simile a quella adottata per la Serie B? Le ultime 4 giornate disputate totalmente in contemporanea, magari non tutte racchiuse nel giro di 10 giorni con orari improponibili per di più in giorni lavorativi. Vabbè, nessuno è perfetto.  Le Tv avrebbero dato parere negativo mi direte voi, ma quanta credibilità avrebbe guadagnato l’intero sistema agli occhi del pubblico che nei giorni della minaccia Superlega è stato tirato in causa come l’elemento imprescindibile del sistema? Ma poi, sarà davvero così? Qualche dubbio resta. Ad ogni modo, la contemporaneità nel finale di stagione è da sempre un tema scottante e negli ultimi anni è stata garantita solo all’ultima giornata ma la sensazione diffusa è che certe questioni meriterebbero maggiore attenzione per non compromettere la regolarità della competizione.

A proposito di regolarità, per chi si sta giocando il fantacalcio dopo 34 lunghe battaglie, le ultime giornate sono da sempre un terno al lotto. Lo sarà a maggior ragione in questa stagione dato che non era mai successo che si giocasse un turno infrasettimanale a così poche giornate dalla fine.

E allora andiamo a vedere come disinnescare gli ultimi ostacoli verso la vittoria.

 

SPEZIA – NAPOLI

Gattuso va in Liguria senza la coppia di centrali titolare, Italiano lo ospita senza Nzola ma con Verde e Maggiore. Non abbiate timori. Impossibile lasciar fuori qualsiasi uomo del reparto offensivo partenopeo, tra tutti Osimhen.

 

UDINESE – BOLOGNA

Entrambe appaiate a 39 (e quindi ormai tranquille) potrebbero dar vita a una sfida da over. Sarò noioso ma insisto su Molina, gran finale di stagione per lui. Svanberg è un altro pupillo luccicante, attendersi bonus è più che mai lecito.

 

INTER – SAMPDORIA

Conte lo ha annunciato dopo la vittoria del tricolore, ricorrerà al turnover. Occasione ghiotta per Sensi e D’Ambrosio. La mancanza dei titolarissimi potrebbe consentire a Thorsby di trovare ancora una volta la via del gol.

 

FIORENTINA – LAZIO

Guai a distrarsi per i viola, non ancora salvi e con un calendario che può divenire problematico. Occhi alle probabili, Se Iachini sceglie Castrovilli fatelo anche voi. I biancocelesti sono un po’ distratti in difesa ma implacabili davanti. Fuori Reina e i 3 difensori, per il resto sbizzarritevi.

 

GENOA – SASSUOLO

Partita complicata da decifrare, non chiedetemi pronostici. Vi faccio solo due nomi: Strootman e Djuricic.

 

BENEVENTO – CAGLIARI

La madre di tutti gli spareggi salvezza. Roba per gente con gli attributi. Godin è uno di questi, attenzione ai suoi inserimenti su calcio piazzato. Da non sottovalutare il ritorno al bonus di Iago Falque, anche se dovesse partire dalla panchina.

 

PARMA – ATALANTA

No Contest. Unico pericolo per gli uomini di Gasperini, pensare che sia già vinta prima del calcio d’inizio.

 

VERONA – TORINO

Se questa partita si fosse giocata qualche mese fa i miei pensieri sarebbero stati diversi. Le motivazioni faranno la differenza con buona pace di Juric. A deciderla sarà Belotti, assente ingiustificato nelle ultime settimane. Lazovic – Salcedo accoppiata degna di nota.

 

ROMA – CROTONE

Tra la depressione per gli obbiettivi mancati e l’entusiasmo per il nuovo allenatore annunciato, il bipolarismo giallorosso si manifesterà in questa partita con apparente scarso valore. Ma i bonus non dovrebbero mancare, soprattutto da Borja Mayoral e Simy.

 

JUVENTUS – MILAN

Rossoneri che devono sfatare un tabù che dura da sempre, mai imbattuti allo Stadium. Ci proveranno con la squadra al completo. Discorso analogo per la Juve che recupera Chiesa, e non è poco. Fare nomi da bonus è davvero impresa ardua.

Ne riparliamo alle ore 13.00 in diretta sulla pagina Fb di Hibet Social.

Per altre fanta news, cliccate QUI.

Fonte immagine: *Google user content.

Sommario
Fantacalcio, 35a giornata: Incroci pericolosi
Titolo
Fantacalcio, 35a giornata: Incroci pericolosi
Descrizione
Giornata quasi decisiva per i verdetti mancanti di questa stagione, nella speranza che certe discutibili decisioni dall'alto non incidano più di tanto.
Autore