in

Fantacalcio, 24a giornata: Non ci restano che gli alibi

Altra settimana difficile per le italiane in Europa. E guai a parlare di arbitri e Var. I problemi sono altrove, troppo comodo non cercarli

Fantacalcio, 24a giornata: Non ci restano che gli alibi. E guai a parlare di arbitri e Var.
Fonte immagine: *Facebook

Ne avevamo parlato solo una settimana fa, si erano visti segnali di allarme e anche questa tornata europea ci ha mostrato quanto l’italico calcio sia in affanno. E non prendiamocela con gli arbitraggi  che in più circostanze hanno dimostrato di non essere benevoli. Inutile cercarsi alibi, non sarebbe giusto tantomeno costruttivo. Il livello delle prestazioni è stato mediocre. Roma a parte, nessuna delle squadre impegnate oltreconfine è riuscita a mostrare un calcio apprezzabile, automatismi collaudati e atteggiamento da grande squadra. Qui o si cresce o si muore (calcisticamente).

 

Crollo annunciato

 

Se affronti i campioni del mondo in carica sai già che la strada è impervia e quasi inaccessibile, se poi aggiungi scarsa spensieratezza e una quanti di orrori al limite dell’incredibile, il sogno finisce ancora prima di cominciare. E il tanto agognato ottavo di finale si trasforma in un incubo senza fine. E Simone Inzaghi dovrebbe capire che dare merito agli avversari non è un reato. L’esatto opposto di ciò che succede al Napoli dove Gattuso eccede nell’assumersi responsabilità non solo sue e paga gli ennesimi inconcepibili errori individuali che sbarrano la strada verso gli ottavi di Europa League. E non vale nemmeno l’alibi delle assenze, perché di fronte non aveva Mbappé e Verratti ma Montoro e Gonalons. Percorsi diversi ma risultato analogo, entrambe pagano la poca personalità e salutano l’Europa.

 

 

Certezze smarrite

 

Cercasi Milan disperatamente. E’ bastata una banda di serbi arrabbiati(ed invasati) ad annebbiare le menti dei rossoneri che sembrano aver smarrito la via maestra. Di certo avrà influito la doppia batosta Spezia/Inter ma ciò che appare inquietante è l’involuzione complessiva che gli uomini di Pioli stanno attraversando da un mese a questa parte. Come se di colpo il cigno si fosse risvegliato brutto anatroccolo senza sapere perché. Ma la cosa peggiore potrebbe essere non accorgersi che la spia della benzina è lì per accendersi proprio mentre la stagione sta per entrare nel vivo. E basta poco per buttare all’aria un percorso disseminato da petali di rose.

 

E in mezzo a tanta mediocrità, chi ha avuto una settimana intera per allenarsi gongola in attesa della giornata che sta per arrivare. Ma occhio, non più venerdì sera perché il Covid costringe al rinvio Torino-Sassuolo. Si parte sabato alle 15.00 con Spezia-Parma. Almeno si spera che sia così.

 

 

SPEZIA-PARMA

 

L’attesa per il rientro di Nzola è finalmente finita. Una manna per chi ha goduto dei suoi bonus finora. Non sarà al massimo ma il posto da titolare è suo, idem Bastoni che si riprende il posto a sinistra. Nel Parma si è sbloccato Cornelius ma non convince, e come lui anche Conti.

 

BOLOGNA-LAZIO

 

Problemi in difesa per Mihajlovic, orfano di Hickey e Tomiyasu (acciaccato). Una chance la merita Barrow, nella Lazio oltre ai soliti noti attenzione a Lazzari.

 

VERONA-JUVENTUS

 

Dopo qualche settimana di appannamento mi aspetto che Zaccagni torni a brillare di luce propria approfittando delle tante assenze a cui deve far fronte Pirlo. Non convince Kulusevski seconda punta. Meglio gli inserimenti di Mckennie.

 

SAMPDORIA-ATALANTA

 

Tanti dubbi nell’11 blucerchiato. Difficile sbilanciarsi ma Keita non si può lasciar fuori. Nella Dea fuori Zapata, l’interrogativo è Ilicic, apparso spaesato contro il Real. Per una volta la sua titolarità non è così scontata. Bonus dalla difesa per Toloi o Palomino.

 

CROTONE-CAGLIARI

 

Non poteva esserci esordio più morbido per Semplici, occasione da non fallire per Joao Pedro ma il bonus a sorpresa potrebbe arrivare da Marin. Il Crotone sembra aver deposto le armi ma se siete coraggiosi provateci con Vulic.

 

INTER-GENOA

 

Può sembrare scontata ma non lo è. L’euforia post derby potrebbe fare brutti scherzi se non si approccia la banda di Ballardini nel modo giusto. Bonus da Skriniar e conferma per Perisic. Per gli avanti rossoblù (Destro e Shomurodov) opportuno un passaggio in panchina.

 

UDINESE-FIORENTINA

 

E se arrivasse il primo bonus di Martinez Quarta? Scommessa plausibile. Meno probabile l’acuto di Okaka. Irrinunciabili De Paul e Vlahovic.

 

NAPOLI-BENEVENTO e ROMA-MILAN.

 

Difficile ipotizzare formazioni per le squadre impegnate in Europa League. Riparliamone prima di pranzo. Vi aspetto alle 12.40 circa in diretta sulla pagina Facebook di Hibet Social.

Per altre fanta news, clicca qui.

Fonte immagine: *Facebook.

Sommario
Fantacalcio, 24a giornata: Non ci restano che gli alibi
Titolo
Fantacalcio, 24a giornata: Non ci restano che gli alibi
Descrizione
Altra settimana difficile per le italiane in Europa. E guai a parlare di arbitri e Var. I problemi sono altrove, troppo comodo non cercarli
Autore