in

Fanta Hibet – Il meglio e il peggio della giornata VENTINOVE

Gioie e dolori per i fantallenatori. Qualcuno di questi fa parte della tua rosa?

Fanta Hibet - Il meglio e il peggio della giornata VENTINOVE
Fonte immagine:   *Pagina Facebook SSC Napoli

La zampata di Victor

Se il Napoli è ancora lì a lottare per lo scudetto il merito è sicuramente suo. Doppietta al Bentegodi contro un avversario storicamente ostico, sfruttando due assist al bacio provenienti dalla fascia destra. Al netto del lungo infortunio il suo bottino poteva essere più cospicuo ma in queste 9 giornate che mancano alla fine potrebbe abbondantemente superare la doppia cifra.

 

Il pasticcio di Bonifazi

Se giochi poco le cose che puoi fare quando ti chiamano in causa sono essenzialmente due: dare il massimo e non fare stupidaggini. Nulla di tutto questo. L’ex difensore di Spal e Torino commette un’ingenuità imperdonabile e dimostra che Mihajlovic non sbagliava a limitarne l’utilizzo. Il Bologna perde il derby dell’appennino e la sua fantamedia, già non esaltante, sprofonda. Ahi ahi.

 

Morata si prende la Juve sulle spalle

Senza Dybala, Vlahovic e il lungodegente Chiesa ecco che spunta l’uomo per tutte le occasioni. Allegri lo ha trattenuto proprio mentre sembrava pronto a tornare in Spagna. E ancora una volta ha avuto ragione lui. Doppietta preziosissima per blindare il quarto posto e chissà che non si possa ancora agganciare il treno scudetto.

 

Candreva, un calo preoccupante

In mezzo a tante buone prestazioni ricche di gol e assist può capitare qualche giornata storta. Tuttavia, il girone di ritorno della mezzala blucerchiata non è così scintillante come quello d’andata. Qualche battuta d’arresto di troppo anche se, a dirla tutta, il rigore lo tira bene ma Szczesny si supera e glielo respinge. Il bilancio resta in attivo ma occhio a non scherzare col fuoco.

 

Quel dispettoso di Pierino Kalulu…

Era stato tra i migliori nella vittoriosa trasferta di Napoli, il gol all’Empoli con un piattone chirurgico di sinistro è la conferma che questo è davvero un momento d’oro per il giovanissimo difensore francese, frutto dell’ennesima intuizione del duo Maldini/Massara che lo hanno acquisito per appena 480mila euro e adesso si trovano tra le mani un piccolo gioiello. Minima spesa, massima resa.

 

Il pessimo pomeriggio di Giacomino.

Non è da lui commettere simili ingenuità. Tanto più in una partita che sembrava ben indirizzata dopo lo svantaggio iniziale. Il pomeriggio di Salerno si trasforma in un incubo per il giovane attaccante neroverde che si fa cacciare per un evitabile doppio giallo e non incide mai in quella che sembrava una partita da bonus assicurato. Partita da dimenticare, tutto il contrario del suo campionato finora.

 

La collezione di Bremer

Ormai non fa quasi più notizia. Dopo aver annullato per ben due volte Vlahovic e aver disinnescato i più forti attaccanti del campionato, lo statuario brasiliano del Toro la combina grossa segnando addirittura il gol del vantaggio e limitando le scorribande degli attaccanti nerazzurri. Ennesima partita da incorniciare, tra qualche mese sarà indiscutibilmente un uomo mercato tra i più appetibili. E beato chi se lo compra.

 

Ceccherini non fa ridere…

La cosa peggiore che ti può capitare quando la tua squadra ha appena riaperto una partita che sembrava chiusa è farsi cacciare per un evitabile doppia ammonizione. Doveri ci va pesante perché in realtà il secondo giallo scaturisce da un discutibile fallo di mano a centrocampo ma resta la sua sciocchezza che compromette il finale di partita e la potenziale rimonta del Verona. I suoi tifosi non l’avranno presa benissimo…

 

Croce e delizia: Davide Faraoni 

3 gol e 5 assist per un difensore sono un bottino ragguardevole anche se la fantamedia di poco superiore al 6,5 non gli rende giustizia. Contro il Napoli non offre la solita prestazione arrembante ma trova il gol con una splendida incursione delle sue svettando in mezzo ai giganti partenopei. Un gol che avrebbe potuto regalare tutt’altro finale al match se non fosse stato per l’espulsione di Ceccherini. Nel tentativo disperato di acciuffare il pari si fionda in area anche nei minuti di recupero colpendo con la mano un cross dalla sinistra, a suo dire vittima di una leggera spinta. Il permaloso Doveri dapprima lo ammonisce e a partita finita gli mostra il rosso per proteste macchiando il suo punteggio di giornata. A Empoli non ci sarà e per questo merita una vigorosa tirata d’orecchie.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine:   *Pagina Facebook SSC Napoli