in

Fanta Hibet – Il meglio e il peggio della giornata TRENTACINQUE

Gioie e dolori per i fantallenatori. Qualcuno di questi fa parte della tua rosa?

fantacalcio: giornata trentacinque
Fonte immagine: *Pagina Facebook Torino Football Club

Top

 

Perisic – Inter

Se l’Inter resta agganciata al treno scudetto gran parte del merito va all’esterno croato, ancora una volta determinante e tempestivo nello sbloccare di testa una partita che nascondeva non poche insidie. Un bottino di 7 gol e 5 assist che non lo colloca sul podio dei centrocampisti ma rende l’idea di un rendimento fatto di costante partecipazione alla fase offensiva nerazzurra.

 

Bonucci – Juventus

In una stagione contrassegnata da infortuni di vario genere che ne hanno limitato la disponibilità il difensore campione d’Europa con l’Italia di Mancini sale a quota 5 reti in campionato con appena 20 presenze. Micidiale negli inserimenti sulle palle inattive, dove non arriva con la qualità della manovra ci pensano i veterani bianconeri come lui a risolvere le partite.

 

Mertens – Napoli

Evaporato il sogno Scudetto riecco il Napoli brillante e spensierato del girone d’andata. E il contributo di Mertens torna ad essere determinante visto che il figlio adottivo di Napoli segna una doppietta delle sue approfittando di un Sassuolo giunto in Campania in versione gita scolastica. Per “Ciro” un’altra stagione con la fantamedia dell’8 pieno e la sensazione che non sarà l’ultima con la maglia azzurra.

 

Audero – Sampdoria

Ci sono momenti di una stagione che valgono assolutamente più di altri. E’ il 92esimo del derby della lanterna che può decidere una stagione. Sul dischetto si presenta Criscito che è uno specialista dagli 11 metri ma il portiere blucerchiato con estrema freddezza si tuffa sulla sua destra e sventa il potenziale pareggio. Una parata che diventerà, con tutta probabilità, l’icona di una salvezza ormai ad un passo.

 

Belotti – Torino

Nelle ultime giornate di campionato, quando si affrontano squadre senza obiettivi sensibili si corre il rischio di assistere a situazioni come quella di Empoli. Nella stagione fin qui meno prolifica della sua carriera, il Gallo segna una tripletta e si porta a casa il pallone approfittando della pioggia di rigori che continua a imperversare sui granata, cinque nelle ultime 3 partite. Dopo Lukic, è proprio il centravanti di Juric ad approfittarne, un premio di consolazione per chi lo ha atteso invano in questa travagliata stagione.

 

Flop

 

Criscito – Genoa

Il calcio è uno sport crudele e l’immagine di Criscito in lacrime dopo il rigore fallito ne è la perfetta rappresentazione. Il capitano del Genoa si ripresenta dal dischetto quasi 7 mesi dopo l’ultima volta, a Empoli. Le gambe tremano e anziché tirare una bordata a centro porta il mancino napoletano la piazza a mezza altezza ma Audero si distende e la para. Errore che pesa come un macigno sulla stagione rossoblù, più semplicemente l’episodio che condanna il Genoa alla retrocessione e i suoi fantallenatori a un voto molto vicino allo zero.

 

Consigli – Sassuolo

E a proposito di zeri, ennesima inevitabile presenza tra i flop per il portiere neroverde che paga la giornata di vacanza ingiustificata di tutto il suo reparto difensivo. Nulla può l’estremo difensore del Sassuolo per evitare la figuraccia. Un passivo talmente pesante che il suo punteggio finale  va addirittura in negativo. Sprofonda la fantamedia, l’ennesimo episodio di una stagione vissuta tra alti (pochi) e bassi (molti di più).

 

Provedel – Spezia

A fare compagnia a Consigli ritroviamo il portiere dello Spezia che ci prova in tutti i modi ad evitare la debacle ma ha l’aggravante, suo malgrado, di vedersi sbattere sulla schiena il tiro di Zaccagni da lui stesso deviato sul palo con un intervento prodigioso. Ma si sa, il fantacalcio è un gioco che non fa sconti e per lui alle 4 reti subite si aggiunge un crudele -2. Si consolerà con la salvezza che resta davvero a un passo.

 

Stojanovic – Empoli

Se sei colpevole di provocare due calci di rigore per fallo di mano e farti espellere per doppia ammonizione significa che non è davvero la tua giornata. E’ il caso del terzino empolese, fin qui tanto affidabile e persino in grado di realizzare un gol e un assist viaggiando a cavallo della sufficienza, ma disastroso contro i granata che vincono in rimonta. Belotti ringrazia, i suoi fantallenatori decisamente meno.

  

Croce e Delizia: Lautaro Martinez

 Se segni diciassette gol in campionato la tua stagione non può essere considerata negativa, anzi. L’attaccante argentino dell’Inter è uno dei punti di forza del migliore attacco del campionato ma andando a guardare in profondità quello di Udine è il terzo errore dal dischetto su sei calciati. Fu pesante e decisivo quello parato da Tatarusanu nel derby di andata, ininfluente ai fini del risultato quello sbagliato contro il Cagliari un girone fa. In quest’ultima circostanza è addirittura il palo a respingere il tiro ma una deviazione di Silvestri lo rimette in gioco e la ribattuta in rete è giustamente considerata regolare. L’Inter porta a casa 3 punti pesantissimi ma in assenza di Calhanoglu non è escluso che da ora in poi sul dischetto si presenti Perisic perché se due indizi fanno una prova, tre rendono inconfutabile ogni accusa.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie e consigli sul mondo del Fantacalcio cliccate QUI.

Fonte immagine: *Pagina Facebook Torino Football Club