in

Fabio Capello fa le carte alla Serie A: “Attenzione alla Roma”

L’ex allenatore parla anche di Inter, Juventus e Milan

capello share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @mrfabiocapello

Fabio Capello fa le carte al campionato di Serie A. E lo fa partendo dalla Juventus regina del mercato: “Vlahovic sarà il punto di riferimento di bianconeri, potrà disputare l’intera stagione a Torino, non metà e metà come l’anno scorso. Giustamente si immagina a che cosa potrà fare l’attacco di Allegri con i grandi rinforzi, ma non va mai perso di vista che nel corso del campionato tornerà un importantissimo giocatore come Chiesa. Parliamo di un attaccante di movimento, dotato di scatto e dribbling”.

Si passa poi all’Inter, che ha riformato la coppia composta da Lukaku e Martinez: “L’Inter si è rinforzata, per ora dispone del reparto d’attacco più forte. Per un motivo molto semplice: Lukaku e Lautaro si conoscono a menadito, hanno giocato insieme e insieme hanno vinto. Formano una coppia che viaggia a memoria, non ha nemmeno bisogno di rodaggio, è pronta all’uso e si sa già quanto può dare. L’unica incognita è data dalla mancanza di uno come Perisic, che quando è ispirato è sempre in grado di garantire giocate spesso imprevedibili e pericolose. La variabile decisiva è il ritorno di un gigante come Lukaku”.

Capello aspetta il Milan

Il Milan è una squadra attesa da Capello. Soprattutto per via di un mercato che deve ancora accendersi: “Origi è un bel nome, ma deve recuperare e sarà pronto, se tutto andrà bene, giusto per le prime di campionato. Ibrahimovic è un’incognita, andrà valutato tra qualche mese con tutte le cautele del caso. Un deciso passo in avanti in avanti ci potrebbe essere con l’acquisto di De Ketelaere: è giovane e ha talento, consentirebbe ai rossoneri di aumentare il tasso di pericolosità e di inventiva”.

Si chiude con la Roma, che con il colpo di Dybala potrebbe fare un salto di qualità non indifferente: “Potrebbe portare al salto di qualità che ognuno si aspetta. I giallorossi possono sfruttare una già valida base, non ripartono da zero. Prendiamo Abraham, un centravanti moderno che in Italia è cresciuto molto. L’inglese è un attaccante generoso, istintivo, che ha il coraggio di provare giocate che altri nemmeno si azzardano a immaginare. E se Zaniolo capisce che cosa deve fare, un posto lo merita”.

Un grande campionato, almeno nelle previsioni di Fabio Capello.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @mrfabiocapello

blog hibet