in

Evra attacca ancora Guardiola: “Non vuole leader nello spogliatoio”

L’ex difensore contro l’allenatore del Manchester City

evra share hibet social
Fonte imagine: Profilo Instagram @sportellate.it

Patrice Evra torna a scagliarsi contro Pep Guardiola. Il primo attacco era avvenuto dopo la pazza semifinale di Champions contro il Real Madrid: “Io ho molto rispetto per Guardiola ma sono contento di non averlo mai avuto come allenatore. La motivazione sta nel fatto che lui ti toglie le tue responsabilità. Lui ti dà tutte le direttive ma se non fai come ti dice ti toglie. Lo aveva fatto anche con Henry al Barcellona. Aveva fatto anche gol ma Pep lo ha tolto dal campo perché non aveva seguito le sue direttive“.

Secondo il francese, il manager del Manchester City non riesce a dare importanza ai suoi ragazzi: “Quando loro i giocatori saranno in difficoltà, cosa faranno? Guarderanno la panchina, non prenderanno le loro responsabilità. Un allenatore come Ferguson tatticamente non era bravo però diceva: ‘Io sono il boss, però sul campo siete voi’. Il Manchester City si è cagato addosso, è la verità. Si sono cagati. Sono traumatizzati. Mi ricordano il PSG: sono dei club basati sui soldi“.

Evra contro Guardiola

Proprio nella settimana in cui i Citizens hanno completato l’acquisto di Erling Haaland, Evra è tornato ad attaccare Pep Guardiola. Il tema è sempre lo stesso: “Il Manchester City ha bisogno di leader, ma Guardiola non vuole leader. Non vuole personalità. È lui il leader. Sceglie così le sue squadre, non può allenare persone con personalità. Lo ha fatto al Barcellona, ma costruisce la sua squadra per controllare tutti. Quando le cose vanno male, decide sempre lui“.

Durante l’intervista rilasciata per Amazon Prime Video, l’ex di Juventus e Manchester United non va per il sottile: “Il City ha sbagliato, è la verità. Sono rimasti traumatizzati. Mi ricordano il Psg: sono club basati sui soldi. Anche il Real Madrid ha soldi, ma ha una storia alle spalle; il Manchester City ha solo soldi e i giocatori vanno a giocare lì solo per quello. Poi magari vincono i trofei, certo, ma un giocatore sceglie di andare al Manchester City solo perché ti offre di più“.

Un nuovo e mirato attacco.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte imagine: Profilo Instagram @sportellate.it