in

Grana per Carlo Ancelotti: in Spagna è accusato di evasione fiscale

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Che non sia un gran periodo per Carlo Ancelotti ce ne siamo accorti già da qualche mese. Il suo addio al Napoli nonostante la qualificazione agli ottavi di Champions League rappresenta uno dei rarissimi casi di esonero per uno degli allenatori più vincenti nella storia moderna nel calcio. Se a questo aggiungiamo che la stessa squadra da lui lasciata ha appena vinto la coppa Italia, la ferita si allarga.

Ma ci sono ben altri problemi che riguardano l’attuale allenatore dell’Everton, capace di fermare la capolista Liverpool nel derby del Merseyside che ha segnato la ripartenza della Premier League. Ancelotti, infatti, è accusato in Spagna di evasione fiscale, legata ai suoi trascorsi sulla panchina del Real Madrid dove ha vinto la tanto sospirata decima coppa dei Campioni della storia del club.

A rendere noto questo scoop sono stati i colleghi di Cadena Cope i quali fanno sapere che l’ex allenatore di Milan e Juventus è accusato di un mancato pagamento erariale pari a oltre un milione di euro per il biennio 2014-2015. Le autorità di Madrid vorrebbero ascoltare Ancelotti e il suo legale per provare a vederci chiaro ed eventualmente per procedere alla riscossione delle tasse non pagate.

Ancelotti è solo l’ultimo personaggio legato al calcio spagnolo finito al centro di grane con il fisco. In cima a questa piramide troviamo anche i più grandi, ovvero Leo Messi e Cristiano Ronaldo, ma altri campioni come Marcelo, Modric, Ozil, Diego Costa e persino Josè Mourinho se la sono vista con il sistema fiscale iberico.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Se vuoi seguire altre notizie sul mondo dello sport clicca QUI.

Francesco Cammuca