in

EUROPA CONFERENCE LEAGUE: La controversa novità targata UEFA

EUROPA_CONFERENCE_LEAGUE_UEFA
Fonte immagine: Instagram

Con l’attesa dell’instaurazione di una possibile Superlega, ecco che nasce la Europa Conference League (Abbreviata in ECL), un’innovazione messa a punto dalla UEFA che, probabilmente, farà tanto discutere.

C’è infatti chi ritiene che sia una competizione inutile, che sarà ben presto abolita come accaduto con la Coppa Intertoto, altri che invece, sempre i più nostalgici, ritenevamo più sensato restaurare la vecchia Coppa Delle Coppe.

Insomma, una decisone quella presa dalla UEFA che finora piace a pochi, e proprio per questo andremo a spiegare di seguito in cosa consiste questa competizione.

Perché è stata introdotta?

L’obiettivo della ECL è molto semplice: permettere a tutte le 34 federazioni nazionali UEFA di essere rappresentati nella fase a gironi di una o più competizioni da almeno una squadra. A tal proposito infatti, il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, si è espresso dicendo:

La nuova competizione UEFA per club renderà le competizioni UEFA per club più inclusive che mai. Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nelle fasi a gironi”

Un modo, dunque, per ampliare gli orizzonti di questo sport anche dove l’interesse non sembra ancora esserci.

Le partecipanti della ECL

Come intuito dall’obiettivo per il quale è stata istituita, la competizione comprenderà per la maggior parte squadre di federazione posizionate in medio-bassa classifica nel ranking UEFA.

Ecco la numerazione delle squadre partecipanti rispetto al Ranking UEFA:

  • Alle nazioni dal al posto spetterà una sola rappresentante.
  • Alle nazioni dal al 15º posto, due rappresentanti.
  • Alle nazioni dal 16º al 50º posto, tre rappresentanti.
  • Alle nazioni dal 51º al 55º posto, due rappresentanti.
  • Alla Federazione del Liechtenstein spetterà la vincitrice della Coppa Nazionale in quanto non esiste un campionato locale.

Va aggiunto infine che nella competizione nessuno si qualifica direttamente, e tutte devono passare uno o più turni preliminari.

Il Formato della ECL

Alla fine dei turni preliminari, la fase finale della competizione comprenderà 32 squadre: 22 squadre qualificate dai suddetti turni preliminari, 10 squadre eliminate dagli spareggi di Europa League.

Ci saranno otto gironi da quattro squadre: a passare il turno saranno le prime due squadre di ogni girone.

In seguito comincerà la fase ad eliminazione diretta, dagli ottavi di finale fino ad arrivare alla finale in gara secca. Va però precisato che ci sarà un addizionale turno ad eliminazione diretta prima degli ottavi, dove a fronteggiarsi ci saranno le otto squadre seconde classificate nel girone di ECL e le otto terze classificate retrocesse dai gironi di Europa League.

La vittoria del torneo garantirà la qualificazione all’edizione seguente dell’Europa League.

Cosa cambia?

La ECL non sembra avere grossi impatti nelle altre competizioni, tranne che per l’Europa League, che si vedrà ridurre il numero di partecipanti da 48 a 32 squadre, con le prime 5 nazioni posizionate del Ranking UEFA che non prenderanno più parte ai turni preliminari dell’Europa League.

Anche per quanto riguarda il palinsesto televisivo rischia di esserci una guerra: la ECL infatti si giocherà nello stesso giorno (giovedì) e negli stessi orari della UEFA Europa League, altro motivo per il quale i detrattori ritengono che questa nuova competizione non avrà grande seguito e che rischia ben presto di essere abolita come altre competizioni passate.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Antonino Nicolò

Sommario
EUROPA CONFERENCE LEAGUE: La controversa novità targata UEFA
Titolo
EUROPA CONFERENCE LEAGUE: La controversa novità targata UEFA
Descrizione
La terza competizione europea instaurata dalla UEFA che vede coinvolte per la maggior parte nazioni con il ranking più basso. Entrerà in vigore dal 2021/2022.
Autore
Antonino Nicolò

Scritto da Antonino Nicolò

22 anni, appassionato di scrittura e amante della storia del calcio e delle statistiche che lo riguardano.