in

IL CAMMINO DEGLI eSPORT VERSO IL RICONOSCIMENTO DEL CONI

Fonte immagine. Pxhere

Se da una parte gli eSports continuano la loro crescita esponenziale sia dal punto di vista di investimenti di mercato sia di pubblico di appassionati (solo in Italia sono oltre due milioni), dall’altra si cerca ancora un riconoscimento da parte del CONI per essere considerata una vera e propria disciplina sportiva.

Lo stesso presidente Giovanni Malagò, aveva spesso lasciato dichiarazioni poco promettenti per uno sviluppo rapido della cosa. I tempi però sono cambiati, non solo per l’arrivo del corona virus che ha di fatto rimesso tutto in gioco, ma anche e soprattutto perchè proprio tramite gli eSports sono arrivate diverse conferme di quanto il pubblico italiano sia pronto e aperto al riconoscimento.

Nel momento in cui il calcio stesso si è dovuto fermare, tramite gli eSports hanno invece preso ancora più vigore i campionati maggiori (con la “eSerie A” sempre più attiva, a cui si è aggiunta anche la “BeSports”) e in competizioni di livello mondiale come i recenti eEuro 2020 giocati su PES che hanno visto proprio il trionfo della nazionale azzurra.

Vittorie e segnali che fanno ben sperare per una nuova accelerata da parte del CONI, che proprio in questi giorni tramite le parole di Michele Barone, ha dichiarato di aver preso in carico la domanda di riconoscimento della federazione eSports a livello nazionale.

Ora non resta quindi che aspettare e, nel mentre, continuare a giocare.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

Fonte immagine. Pxhere

Cristian Lag

Scritto da Cristian Lag

Hibet.social è un portale di informazione che tratta argomenti di attualità, curiosità, articoli divertenti e virali relativi al mondo dello sport, del casinò e molto altro ancora.