in

Mourinho non è più Special: il Tottenham lo caccia

Addio per il tecnico portoghese

mourinho Tottenham
Fonte immagine: Twitter

Il calcio europeo perde, almeno per qualche mese, Josè Mourinho. Il tecnico portoghese, uno dei più vincenti nell’era moderna – soprattutto fino alla fine dello scorso decennio – è stato esonerato dal Tottenham. La comunicazione è stata data dalla società del Nord di Londra nella mattinata di lunedì, dopo che i principali media inglesi avevano iniziato a spargere la voce di questo esonero.

 

Il club degli Spurs ha deciso di esonerare quello che è riconosciuto a livello mondiale come The Special One, in seguito all’ultimo risultato negativo ottenuto in campionato. Il 2-2 maturato sul campo del Goodison Park contro l’Everton allenato da Carlo Ancelotti è stato l’ultima goccia per il board del Tottenham. L’avventura di Mourinho sulla panchina degli Spurs finisce dopo quasi due anni.

La fine di una storia

Mourinho era stato ingaggiato nell’estate del 2019 dopo la fine del rapporto tra il Tottenham e Mauricio Pochettino, il tecnico argentino che aveva ottenuto con il club una storica finale di Champions League e ora ci sta riprovando con il Paris Saint Germain. Al posto di Josè è stato chiamato Ryan Mason, ex calciatore ora chiamato a fare da traghettatore.

Leggi anche...  Le 10 migliori linee di attacco del nuovo millennio

A dare il saluto definitivo a Mourinho è stato Daniel Levy, il patron del Tottenham che ha voluto comunque spendere parole per il suo ex allenatore: “Jose e il suo staff tecnico sono stati con noi in alcuni dei nostri momenti più difficili come club. Jose è un vero professionista che ha mostrato un’enorme capacità di recupero durante la pandemia. A livello personale mi è piaciuto lavorare con lui e mi rammarica che le cose non siano andate come avevamo previsto entrambi. Sarà sempre il benvenuto qui e vorremmo ringraziare lui e il suo staff tecnico per il loro contributo”.

 

La sensazione, però, è che Mourinho non sia più tanto Special come negli anni passati…

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter