in

Elia Viviani portabandiera: “Un’emozione incredibile”

Parla il ciclista veronese

Elia Viviani portabandiera: “Un’emozione incredibile”
Fonte immagine: Twitter

Per ogni atleta che prende parte a un’edizione dei Giochi Olimpici, uno dei momenti più emozionanti riguarda la cerimonia di apertura. Ancor di più per quegli atleti che ottengono una delle onoreficenze più grandi, ovvero quella di entrare in uno stadio portando con fierezza il vessillo del proprio Paese. Questo accadrà per i due atleti che sono stati scelti dal Coni per fare da portabandiera  italiana, ovvero Jessica Rossi ed Elia Viviani.

Il corridore veronese, così come la sua ‘collega’ portabandiera, ha ottenuto sul campo questo titolo grazie alla medaglia d’oro ottenuta nell’ultima edizione dei Giochi Olimpici, quelli di Rio de Janeiro. In quell’occasione Viviani, nativo di Verona, ha fatto gioire un Paese intero oltre ad aver ottenuto la gioia più bella della sua carriera. E ora è arrivato il momento di raccogliere i frutti, portando il vessillo tricolore nello stadio di Tokyo.

L’emozione di Elia

Elia Viviani ha parlato della sua emozione alla vigilia di un altro evento speciale. Il Giro d’Italia, infatti, è ripartito da Verona, la sua città natale. E questa è tutta la gioia del ciclista: “Sono davvero molto orgoglioso. Sarà un’emozione incredibile sfilare a Tokyo con la bandiera italiana. Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno appoggiato, in particolare il presidente Malagò che, evidentemente, è molto legato all’oro che ho conquistato a Rio”.

Leggi anche...  Tokyo 2021, Elia Viviani e Jessica Rossi i due portabandiera!

Ma come ha scoperto Elia di essere stato nominato portabandiera a Tokyo 2020? Durante il Processo alla Tappa della Rai è stato lui stesso a svelarlo: “Mi hanno comunicato che ero stato nominato portabandiera mentre ero in gara. Nonostante fosse una tappa dura, da quel momento, per me è diventata semplicissima. Domani voglio vincere per festeggiare nel migliore dei modi”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter