in

Effetto Commisso: ecco come il patron della Fiorentina cambierebbe il calcio mercato

Il Presidente Viola mette giù i suoi 10 punti per la compilazione di nuove regole atte a migliorare la trasparenza del calcio

commisso calcio mercato Fiorentina share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @roccocommisso_fiorentina

Da tempo il Presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, sta puntando il dito su una corretta trasparenza finanziaria delle varie società di Serie A (e non solo ovviamente). Da quando l’imprendiore americano ha preso in mano la società viola, ha già speso qualche centinaio di milioni di euro, mantenendo però sempre la società oltre la soglia del pareggio di bilancio e presentando conti perfetti e soprattutto in regola.

E proprio sulle regole si è scagliato in questi giorni, spinto anche dall’ennesima inchiesta che ha scoperchiato (e sta continuando a farlo) il segreto di pulcinella delle “plus valenze” fittizie di alcuni passaggi di mercato, atti proprio a far quadrare i conti.

Come riuscire a evitare tutto questo sistema ormai profondamente radicato nel calcio moderno (e non solo nel nostro paese ovviamente)? Rocco Commisso ha proposto la sua ricetta agli organi competenti (Fifa, Figc e Uefa).

La ricetta di Rocco Commisso in dieci punti

Al centro delle proposte del patron viola, anche il rapporto con i vari giocatori e procuratori, che molto spesso porta oggi a vedere trasfertimenti in scadenza di contratto proprio per ingrossare le percentuali a loro vantaggio (oltre agli ingaggi degli stessi calciatori).

  1. Massimo 5% di commissione per il procuratore sul valore di giocatore
  2. Solo una commissione non cumulabile (ovvero solo una delle due squadre pagherà il dovuto al procuratore, meglio se è la società che acquista)
  3. Singole Procure. Ovvero il procuratore potrà rappresentare solo il giocatore in ogni trasferimento.
  4. Solidarietà per i parametri zero. Questo è un punto molto importante visto che come detto coinvolge moltissimi trasferimenti importanti di giocatori in scadenza di contratto. L’idea è quella di dare una remunerazione di qualche genere alla società che si è comunque occupata della crescita del giocatore fino al momento della sua uscita (gratuita) di fine contratto. Si valuta la possibilità che sia un valore in base al prezzo del giocatore, al nuovo ingaggio o alle commissioni del procuratore.
  5. Autorizzazione delle trattative. Commisso auspica che possano essere solo le società proprietarie del cartellino a negoziare il prezzo di trasferimento con l’altro club e non più i procuratori, a meno di delega scritta della stessa società proprietaria.
  6. Allungamento dei contratti. Si discute anche di adeguare il numero massimo di anni di contratto (al momento cinque) fino almeno a 6 (o 5+1) ma più possibilmente anche fino a 10 anni.
Leggi anche...  Southgate ci pensa ancora: “Ci manca un trofeo”
  1. Limite alle commissioni. 3% massimo di commissioni ai procuratori sui contratti dei calciatori (in base alla retribuzione lorda).
  2. Guadagni extra per i procuratori. Per evitare di avere contro proprio gli stessi procuratori, a cui si chiede in pratica una riduzione significativa di guadagni e di “potere”, si propone invece la possibilità di vederli incasssare nuove fonti di reddito accordandosi direttamente con i calciatori per quanto riguarda diritti id immagine, mediatici o di sponsor.
  3. Camera di compensazione. Ovvero un tracciamento controllato dei pagamenti a favore degli agenti.
  4. Trasparenza. Punto centrale anche quello di una totale trasparenza per quanto riguarda le eventuali commissioni date ai procuratori, da presentare agli organi competenti da parte degli stessi club ma anche da Fifa, Uefa, Figc.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @roccocommisso_fiorentina

Sommario
Effetto Commisso: ecco come il patron della Fiorentina cambierebbe il calcio mercato
Titolo
Effetto Commisso: ecco come il patron della Fiorentina cambierebbe il calcio mercato
Descrizione
Rocco Commisso sempre più attivo per il controllo e la trasparenza nel calcio. Ecco le 10 regole del presidente Viola per migliorare il mercato
Autore