in

Perchè Jannik Sinner ha le stimmate del campione

nadal
Fonte immagine: Facebook

Siamo reduci da una settimana fantastica per il tennis italiano. Aver portato due rappresentanti – uno tra le donne e uno tra gli uomini – ai quarti di finale del Roland Garros è senza dubbio un risultato importante. Un ottimo punto di partenza per un movimento che è stato spesso in crisi di risultati e soprattutto nel ricambio generazionale. Ma se c’è un giocatore sul quale puntiamo a occhi chiusi per il futuro, quello è senza dubbio Jannik Sinner.

Non si vedeva da tanto tempo, fatta eccezione per i fenomeni come Djokovic e Federer, un giocatore che affrontasse Rafa Nadal a viso così aperto, e perdipiù in quello che potrebbe essere visto come un tabù inalienabile come il campo centrale del Roland Garros. Eppure, Jannik Sinner ha fatto assolutamente questo, almeno per i primi due set che avrebbe anche potuto vincere. Ma alla fine, la superiorità dello spagnolo è ancora davanti agli occhi di tutti.

Se l’esuberanza e la potenza dei colpi poteva lasciar pensare a un mezzo miracolo divenuto improvvisamente possibile, la maggiore esperienza del maiorchino è venuta fuori alla distanza. Soprattutto nella parte finale del primo e del secondo set, in cui Sinner ha avuto le chances per brekkare, ma non ha potuto o saputo sfruttarle. In ogni caso, questa partita e questo periodo di crescita rappresentano un ottimo biglietto da visita per il futuro.

D’altronde, se non volete stare a sentire le nostre parole, ci corre in aiuto un esperto massimo del tennis come Gianni Clerici: “Questo ragazzo ha le stimmate per diventare numero uno del mondo. O giù di lì”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca

Sommario
Perchè Jannik Sinner ha le stimmate del campione
Titolo
Perchè Jannik Sinner ha le stimmate del campione
Descrizione
La sconfitta contro Nadal potrebbe ridimensionarlo, ma Jannik Sinner è ormai lanciato verso un futuro da predestinato. E tutta Italia tifa per lui.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.