in

Giocatrice arrestata in maniera illegale, multa da capogiro per il casinò

Las Vegas
Fonte immagine: Wikipedia Commons

A Las Vegas, si sa, accadono sempre le cose più assurde. Ma con il passare del tempo è venuta meno anche una delle regole non scritte – più spettacolare e cinematografica che altro – che si concretizzano nella località del Nevada. Perché ormai, di questi tempi, non si può più dire che “ciò che accade a Las Vegas, rimane a Las Vegas”. Specialmente se di mezzo c’è una vicenda giudiziaria che a tratti rischia di risultare grottesca.

L’episodio è avvenuto tra le mura del Fremont Casino, dove una donna è stata arrestata mentre si prodigava a giocare con le sue specialità preferite. La gambler è stata trattenuta dagli addetti alla sicurezza della casa da gioco per circa un’ora e mezza. La causa sarebbe a dir poco assurda, visto che la signora è stata accusata dai vertici del casinò di aver trattenuto in maniera indebita una cifra davvero irrisoria: appena 20 dollari.

Un episodio incredibile, sul quale non è riuscita proprio a sorvolare la Gambling Commission. L’associazione che si occupa di regolamentare il comportamento dei casinò di tutti gli Stati Uniti, ha deciso di infliggere una multa severa ai vertici del Fremont Casino, i quali saranno costretti a versare ben 300mila dollari di sanzione. Tra le altre cose, proprio in base a quell’episodio sono emersi dei dettagli davvero incresciosi.

In primis il fatto che alla donna, che era stata fermata in maniera illegale, erano anche stati estorti 200 dollari, come se fosse una specie di risarcimento. Il tutto perché la giocatrice aveva giocato a una slot machine con appena 20 dollari, che erano rimasti dentro dopo la sessione disputata da un altro giocatore. Quindi, visto tutto l’accaduto e il modo in cui è stata gestita la situazione, la Gambling Commission ha ritenuto esagerata la condotta del casinò.

Tanto che si parla di una serie di errori per i quali il Fremont Casino ha rischiato qualcosa in più di una semplice multa. Le norme in vigore, infatti, avrebbero potuto indurre la Gambling Commission a far chiudere per qualche giorno la casa da gioco, oppure la sospensione immediata della licenza, a tempo naturalmente determinato. Considerando la situazione tutt’altro che agevole dei casinò, costretti a restare chiusi a lungo per l’emergenza Covid, si è optato per il male minore.

A questa pesante multa da 300mila dollari, che può essere comunque recuperata in tempi tutto sommato brevi dal Fremont, lo stesso casinò avrebbe anche risarcito la donna ingiustamente trattenuta. La somma non è stata resa nota, ma appare chiaro che sia superiore ai 200 dollari inizialmente estorti. Inoltre i vertici del casinò sono tenuti a far frequentare ai membri dello staff corsi di formazione per il personale addetto alla sicurezza.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca

Sommario
Giocatrice arrestata in maniera illegale, multa da capogiro per il casinò
Titolo
Giocatrice arrestata in maniera illegale, multa da capogiro per il casinò
Descrizione
Al Freemont Casino di Las Vegas una donna è stata arrestata per aver rubato 20 dollari, ma l’arresto era illegale ed il casinò ha ricevuto una multa severa.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.