in

La gaffe di Domenech: “Vorrei allenare Maradona, ma è morto”

Frase inopportuna dell’allenatore del Nantes

domenech_maradona_gaffè
Fonte immagine: Twitter

Il calciomercato di questi primi giorni del 2021 sta entrando sempre di più nel vivo in tutti i principali campionati europei. E non possono mancare, anche alla vigilia delle importanti partite del weekend, le domande dei giornalisti sui calciatori in arrivo o in uscita dalle varie squadre. Un giochetto al quale ha partecipato anche Raymond Domenech, che da qualche settimana è tornato ad allenare, finendo al Nantes.

Dell’esperto allenatore francese non abbiamo di certo dei buoni ricordi, almeno dal punto di vista delle dichiarazioni pubbliche. È stato pur sempre il commissario tecnico della Francia che abbiamo sconfitto nella storica finale dei Mondiali del 2006. Ma nonostante questa sconfitta, Domenech è stato sempre poco morbido nei nostri confronti. Anche se questa volta, pur non tirando in ballo l’Italia e gli italiani, ha a dir poco esagerato

Uscita infelice

Domenech stava prendendo parte alla consueta conferenza stampa pre-partita, ma non poteva mancare la classica domanda sul calciomercato. In prima battuta ha fatto notare un certo fastidio nei confronti della riapertura delle trattative nel bel mezzo della stagione: “Il mercato per me è una ferita, una cosa che disturba sempre un gruppo”. Poi, però, ha collezionato una terribile gaffe: “Mi sarebbe piaciuto prendere Maradona, ma è morto. Va così”.

Una frase che non poteva non essere notata da chiunque l’abbia in prima battuta sentita, e poi letta su tutti i giornali. Considerando che la morte di Diego Armando Maradona rappresenta non solo una ferita ancora fresca per tutti gli appassionati, ma anche una delle notizie più brutte del 2020, Domenech questa volta l’ha fatta davvero fuori dal vaso. Al di là delle rivalità, vere o presunte.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter