in

Djokovic su Sinner: “Sarei sorpreso se non diventasse n°1 al mondo”

Fonte immagine: Profilo Instagram @atptour

Novak Djokovic ripercorre le ATP Finals vinte dopo una finale clamorosa contro Jannik Sinner. Non è stata però quella contro l’italiano, la partita che si porterà dietro come bel ricordo di questo evento: “Forse quelle contro Sinner e Alcaraz, date le circostanze, sono le due migliori partite che ho giocato in stagione. Le qualità di entrambi sono noti a tutti, affrontare Sinner di fronte alla sua gente e il modo in cui ho finito la stagione è incredibile”.

Senza dubbio l’aver ottenuto la prima posizione nel ranking ATP fino a fine 2023 ha un po’ distratto il campione serbo. Lui stesso lo ammette: “Forse mentalmente non sono stato totalmente presente nel torneo, dopo che ho vinto contro Rune e ho raggiunto il n°1 del mondo diciamo che non ero sempre presente. Devo però ringraziare Jannik per avermi permesso di giocare la semifinale, contro di lui sono stato molto aggressivo e quella è stata la più grande differenza rispetto alla partita precedente”.

Djokovic incorona Sinner

A fine partita Djokovic ha ammesso di avere già in mente gli obiettivi per il 2024. Uno dei principali è senza dubbio la conquista della medaglia d’oro alle Olimpiadi: “Per me saranno sicuramente uno degli obiettivi principali oltre agli Slam. Quella della prossima stagione sarà una programmazione molto dura, le Olimpiadi si giocano in una parte dell’anno molto complessa in cui si passa da molte superfici, da quella più lenta a quella più veloce e si torna a quella più lenta. Dovrò parlare bene con il mio team per capire come gestirmi e programmare al meglio il tutto”.

Infine il Djoker ha speso belle parole per Jannik Sinner, per il quale Djokovic prevede un futuro a dir poco radioso: “Sarei molto sorpreso se Jannik non vincesse Slam e non diventasse n°1, ciò che ho detto in campo sul suo conto lo penso davvero. Lui, Alcaraz e Rune saranno i nuovi big3 se così volete chiamarli, credo che andrò avanti almeno fino a quando riuscirò a batterli. Il tennis italiano è in ottime mani, lui è molto professionale e ama il suo paese”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @atptour

blog hibet