in

Milan – Udinese: Diletta Leotta e la gaffe con Stryger Larsen.

La conduttrice non si è accorta di essere in diretta e si è resa protagonista di un fuori onda: “Come si chiama quello che ha sbagliato?”

diletta_leotta_Stryger_Larsen_Milan_Udinese
Fonte immagine: Instagram

Lo scorso 3 marzo, nel post-partita di DAZN, subito dopo il fischio finale, Diletta Leotta scende in campo con Simone Tiribocchi, ma ancora non si rende conto di essere in diretta e si lascia ingenuamente andare ad una domanda: “Come si chiama quello che ha sbagliato?”.

Dispiacere per gli Udinesi, ma certamente minore di quello di aver perso quei tre punti che speravano di ottenere e che già sentivano in tasca, a San Siro.

Fallo e calcio di rigore per il Milan

Nella partita contro l’Udinese, il Milan è riuscito a strappare un pareggio grazie ad un calcio di rigore segnato in un momento di pieno recupero da Kessié, resosi disponibile grazie ad un fallo della squadra avversaria, con Larsen.

In pratica, nel tentativo di anticipare Leao, Larsen ha toccato il pallone con il braccio, in modo poco contestabile, cosa che però secondo il giocatore sarebbe accaduta conseguentemente ad una spinta.

L’arbitro non è stato dello stesso avviso, considerando che ha fischiato il calcio di rigore che ha portato Kessié a segnare un punto prezioso, per un pareggio di 1-1.

Nonostante questo, i tifosi dell’Udinese lo hanno perdonato, riconoscendolo ancora degno della maglia che porta, che ha sempre meritato, così come avranno certamente perdonato la bellissima Diletta Leotta che, come già scritto sopra, non riconoscendolo, ha chiesto ai suoi colleghi di essere messa a conoscenza dell’identità del giocatore, reo del calcio di rigore a favore dei rossoneri.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Sommario
Milan – Udinese: Diletta Leotta e la gaffe con Stryger Larsen.
Titolo
Milan – Udinese: Diletta Leotta e la gaffe con Stryger Larsen.
Descrizione
Udinese-Milan: fallo e calcio di rigore per i rossoneri. Diletta Leotta non riconosce Stryger Larsen.
Autore